meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Lun, 19/10/2020 - 22:20

data-top

lunedì 19 ottobre 2020 | ore 23:09

Revivre: novembre di 'fuoco '

Sette punti conquistati in 4 partite, disputate in soli 11 giorni. Positivo il bilancio per la Powervolley, che però non riesce, purtroppo, a sfondare contro Monza.
IMG_0845.JPG

7 punti conquistati su 12 disponibili nelle ultime 4 partite, disputate in soli 11 giorni. È il bottino che la Revivre Axopower Milano si porta a casa con fatica e con sudore da questo inizio novembre di fuoco a cui l’hanno costretta le trasferte infrasettimanali e gli impegni in casa al Pala Yamamay. Milano si impone nettamente contro Sora e Castellana Grotte, soccombe senza sorprese 3-0 con Modena e soffre nel derby lombardo contro Monza, portandosi a casa un quasi miracoloso punto al tie break dopo una grandiosa rimonta dallo 0-2 parziale. La buona notizia è che gli impegni a ripetizione sono finiti e ora il calendario di Regular season di SuperLega torna a una calma normalità. Prossimo impegno domenica 18 novembre in trasferta a Siena, mentre il 25 si tornerà a Busto Arsizio per la supersfida a Verona, per poi scontare un turno di riposo forzato per il rinvio del match in trasferta contro Trento (dal 2 al 12 dicembre - a soli 3 giorni dal big match contro Civitanova). Dalla sconfitta contro Monza, la Revivre si porta a casa una grande amarezza per un primo set sprecato e per 6 punti di vantaggio buttati via, ma anche una bella reazione al pesante svantaggio, che ha consentito alla formazione di riportarsi in carreggiata, vincere due set e riportare il match in situazione di equilibrio. “Ho a disposizione un gruppo di 13 giocatori che danno il massimo – ha commentato coach Giani Sarà una stagione difficile dove ognuno deve sempre mettere in campo non solo la sua qualità, ma anche tutta la sua energia. Quando siamo andati sotto 2-0, grazie ai cambi in corso d’opera abbiamo avuto la caparbietà di recuperare la partita. Faccio i complimenti a Izzo che è stato bravo nel cambiare la distribuzione e la velocità della palla, modificando il nostro modo di attaccare, cui è seguito anche un buon lavoro in difesa. Dobbiamo continuare a lavorare, cercando e trovando le nostre certezze. Anche se abbiamo perso, questa partita è utile perché possiamo ripartire da quel recupero e da quella energia che abbiamo messo in campo. La squadra sta cambiando molto dall’inizio della stagione, sappiamo quali sono i nostri punti forti e quali i nostri punti deboli”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento