meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 13°
Sab, 24/10/2020 - 06:50

data-top

sabato 24 ottobre 2020 | ore 07:56

Milano molla al tie break

La seconda partita in casa, al PalaYamamay, finisce 2-3 per Latina. La Revivre Axopower ancora alla ricerca della propria identità, in vista di un novembre di fuoco.
Milano_05.JPG

Nel triste weekend del saluto a Sara Anzanello, la centrale oro mondiale la cui carriera è stata indissolubilmente legata al nostro territorio per aver militato tra le file di Novara e Villa Cortese, la pallavolo maschile di massima serie torna in campo per la terza giornata di Regular season. Dopo il doveroso e sentito minuto di silenzio, la Revivre Axopower Milano torna in campo tra le mura amiche del PalaYamamay contro la Top Volley Latina. Con una squadra non ancora al 100%, con l’assenza di Nimir Abdel-Aziz causa problemi alla schiena, e un feeling in campo non ancora trovato tra i giocatori in campo. Non stupisce, allora, che l’attaccante della serata sia Alessandro Tondo, che Riccardo Sbertoli alla regia conosce e sfrutta bene. I padroni di casa (ancora ospiti a Busto Arsizio in attesa di disponibilità del Pala Lido di Milano) iniziano con il piede giusto vincendo il primo set in maniera convincente, per poi buttare via i parziali successivi e trovarsi a rincorrere nel quarto set. Al tie break, i ragazzi di Giani non riescono a contenere l’emotività e arginare l’aggressività di gioco degli avversari, lasciandosi facilmente sopraffare 11-15. Milano chiude le prime 3 partite con 4 punti totali e si prepara ora a un novembre di fuoco, fitto di impegni anche infrasettimanali e trasferte, di cui la prima l’1 novembre a Modena, contro i giganti di Ivan Zaytsev. Alla ricerca non della vittoria - evidente la superiorità avversaria - ma di buoni spunti di gioco da cui costruire l’identità di questa Revivre 2018-2019. (Foto di Alessandro Chiodini)

IL MATCH

Giani schiera Tondo opposto a Sbertoli, Bossi e Kozarmernik al centro, Maar e Clevenot in banda con Pesaresi libero. In avvio di primo set, le due squadre si equivalgono, con prevalenza a tratti dell’una o dell’altra. Milano sembra faticare attorno alla metà del set, quando Latina trova il break vincente, allunga sull’8-10 e mantiene i due punti di distacco. È Tondo a prendere l’iniziativa, impattando 12-12 con un attacco vincente e un ace in rapida successione - sarà lui il miglior realizzatore del set, con 7 punti messi a terra e un buon 62% di attacco. Ma un momento di disattenzione riporta avanti gli avversari, riacciuffati stavolta grazie al buon turno in battuta di Izzo, secondo palleggiatore entrato appositamente al servizio. È Maar a conquistare il set ball con un attacco potente, a chiudere 25-22 ci pensa il videocheck, che sancisce out l’attacco di Latina.

Nel secondo parziale, Milano butta via il set. Arrivata a +3 sul 10-7, la Revivre lascia che gli avversari impattino, si riportino in gioco e combattano punto a punto. Poi è Latina a scappare, approfittando di disattenzioni ed errori dei padroni di casa. Milano prova a rialzare la testa nel finale, ma il muro a tre su un Maar meno lucido rispetto al primo set decreta la chiusura sul 23-25.

Non riescono a ritrovare la lucidità e ad azzerare quanto successo nel set precedente i ragazzi di Giani in avvio di terzo set, con Latina che allunga subito porta il tabellone sul 6-10. Giani inserisce Basic per Maar, ma Latina trova la giusta grinta, mentre Milano sbaglia troppo e sembra incapace di reagire. Il set scivola via fino al 16-22, massimo vantaggio di set, fino al 20-25 finale.

Nel quarto set, Giani gioca la carta Izzo al palleggio, mentre Piano fa il suo ingresso stabile in campo dopo aver fatto capolino negli altri parziali. Latina non ha la lucidità di mantenere la grinta tirata fuori nel set precedente e Milano ne approfitta per allungare grazie anche agli error avversari fino all’8-4. La Revivre mantiene il distacco positivo, ma a metà set spegne la luce facendosi riprendere sul 14 pari, con un nuovo allungo della Top Volley. È di nuovo Tondo a riaccendere la luce e a siglare con due ace il 16 pari e il 17-16. Dentro Sbertoli alla battuta sul 22-18, ma Milano non sfrutta il buon momento per chiudere e si fa rimontare 23-22. Ci pensa Tondo a trovare il set ball, un errore avversario in battuta a mandare il match al tie break (25-23).

Milano subito costretta a rincorrere, trova di nuovo nel suo opposto e nella grinta di Capitan Piano la forza per andare avanti. Al cambio campo, Latina è avanti ma solo di un punto (7-8). I padroni di casa sono però troppo spreconi alla battuta, concedendo punti facili agli avversari. Clevenot mette giù in muro il 9-10, ma Sbertoli entra in campo alla battuta e sbaglia. Clevenot accorcia due volte (10-11 e 11-12), ma il pallonetto di Stern non perdona (11-13) e Parodi conquista il match point. Chiude Palacios con un ace.

IL TABELLINO

Revivre Axopower MilanoTop Volley Latina:

Parziali: 19-25, 25-23, 25-20, 23-25, 11-15

Revivre Axopower Milano: Basic 5, Kozamernik 5, Izzo 2, Sbertoli 1, Tondo 24, Maar 15, Piano 1, Bossi 6, Clevenot 20, Pesaresi (L). Ne: Hoffer (L), Gironi. All. Giani.
Top Volley Latina: Gavenda, Parodi 13, Gitto 16, Sottile 3, Ngapeth 1, Barone, Tosi (L), Rossi 11, Stern 22, Huang Pei, Palacios 15. N.e.: Caccioppola (L). All. Tubertini. 


Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento