meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, pioggia
Sab, 03/12/2022 - 15:50

data-top

sabato 03 dicembre 2022 | ore 16:56

Oggi... 12 ore esatte di luce...

A Magenta il sole è sorto alle 6.33 e tramonterà alle 18.33
R

Se vogliamo stupire i nostri amici, parenti e colleghi con una curiosità, ciò che segue fa al caso nostro! Sappiamo infatti che quest'anno l'equinozio di primavera sarà martedì attorno alle cinque del pomeriggio, ma forse non sappiamo che già oggi a Magenta avremo dodici ore esatte di luce diurna, con alba alle ore 6.33 e tramonto alle 18.33 e di conseguenza altrettante ore di buio. All'equinozio, la durata del dì sarà nel frattempo già arrivata a oltre dodici ore e sette minuti. Come si spiega questa apparente contraddizione?
In pratica, per convenzione, l'equinozio è il giorno in cui il centro geometrico del sole si trova sopra l'orizzonte per dodici ore, sorgendo perfettamente ad est e tramontano preciso a ovest e ciò potrebbe farci pensare che anche la lunghezza del giorno sia uguale a quella della notte. In realtà, dobbiamo sapere che, per definizione, l'alba è l'istante in cui il bordo superiore del disco solare si affaccia sopra l'orizzonte e non quando il centro del sole è visibile. Parimenti, il tramonto è l'attimo in cui il margine superiore del Sole va a dormire sotto l'orizzonte, mentre il suo centro ovviamente si è già nascosto. E soltanto con questo aspetto non di poco conto si hanno oltre tre minuti di luce in più di quanto potremmo pensare.
In aggiunta a ciò, contribuisce a farci avere dodici ore di luce già prima del l'equinozio, il fatto che l'atmosfera terrestre rifrange il chiarore solare, come in una sorta di illusione ottica. In pratica, la rifrazione fa sì che all'alba il bordo superiore del Sole sia visibile per un minutino e mezzo prima che abbia raggiunto effettivamente l'orizzonte. Lo stesso accade al tramonto, dopo che il Sole é già sceso sotto l'orizzonte, e qui in zona questo fenomeno dura per oltre due minuti.
Ecco spiegato perché già oggi abbiamo dodici ore esatte di luce e martedì, quando ce ne aspetteremmo dodici precise, pensando al significato letterale del termine "equinozio", avremo in realtà ulteriori sette minuti e una manciata di secondi in più. Grazie per la pazienza di esserci spinti sin qui nella lettura di questa curiosità, e che sia una splendida domenica per ciascuno di noi... in attesa di tornare proprio da martedì a godere del Sole e della sua luce per gran parte delle ore dall'alba al tramonto e non solo a sprazzi come avverrà tra oggi e domani!

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento