meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Mer, 11/12/2019 - 22:50

data-top

mercoledì 11 dicembre 2019 | ore 23:10

Viaggiare senza barriere

Generica - Vignetta sui disabili

Nel nostro Paese vi sono molti problemi con questo 'delicato' problema, all'estero, invece, le persone con disabilità possono contare su strutture adeguate. In Europa vivono 127milioni con disabilità di tipo fisica oppure psichica. Come tutti viaggiano per lavoro (questi sono la minoranza ) o per turismo (moltissimi) , come noi amano la vita e tutte le opportunità che essa offre . E le sfruttano . Quindi vanno in cerca di momenti indimenticabili , bei posti da scoprire , un pezzetto di gioia e amore da portar con sè nel ricordo . Così come desidera ognuno di noi. A tutti i cittadini disabili europei si possono aggiungere ancora milioni di cittadini del mondo , come quelli degli Stati Uniti e dell'Asia . I nostri cittadini all' interno rappresentano solo il 14% del totale solo europeo ! Questa ,secondo me, può essere una piccola riflessione all' indomani del Giorno dei diritti delle persone con disabilità . Sappiamo , ritornando a parlare dei "ospiti speciali" , che tutti i lavoratori de settore turistico vorrebbero che venissero da noi nei periodi di bassa stagione in aggiunta a quelli "normodotati'' . Il problema è che non vengono nel nostro Paese , ma scelgono altre mete turistiche come la Francia o la Gran Bretagna . Tutti quei paesi dove l' accessibilità è ormai un dato certo . Non arrivano da noi non perchè l' Italia è una meta poco ambita , anzi , perchè sanno che le strutture turistiche nelle città italiane sono praticamente inaccessibili a causa di barriere fisiche e di difficoltà di accoglienza di quest'ultimi oppure inesistenti . Infatti , il turismo accessibile consiste nel permettere a tutti di godere di un'esperienza turistica. Un esempio molto rappresentativo si può riferire da uno dei alberghi di Asti . Poche settimane fa su Rai1, a Storie Vere , Eleonora Daniele e Paola Severini hanno discusso come ad Asti sta nascendo (meglio dire è nato) un modo alternativo di far turismo accessibile attraverso due associazioni , l' Albergo Etico e Accademia dell'Accessibilità . Loro in pochi anni anni hanno coinvolto 35 persone con sindrome di Down o altre disabilità , per gestire strutture di accoglienza ( ristorante-bar e hotel ) e nello stesso tempo compiere un percorso formale e lavorativo . Questi esempi vengono addirittura esportati in tutto il mondo , per il settore del turismo è già una piccola vittoria.I ragazzi e le ragazze imparano facendo facendo e sopratutto diventando tutor di coloro che giungono dopo . Ma questo avviene non solo ad Asti ... Mi sono documentato e ho scoperto che anche qua vicino a noi , a Gallarate , in un albergo di periferia avvengono questi inserimenti nel medesimo settore di persone con disabilità . Per scoprire di più , visualizzare albergoetico.it
di Alessio Ferioli

Invia nuovo commento