meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante
Ven, 21/01/2022 - 18:50

data-top

venerdì 21 gennaio 2022 | ore 18:46

Bilancio da contabile

Cerano - Il bilancio

L’assurdo è avere i soldi e non poterli, o non saperli, spendere. Il consiglio comunale discute il rendiconto dell’esercizio finanziario del 2012 e, a conti fatti, il comune di Cerano ha in cassa un avanzo disponibile di circa 1.735.000 euro. Roba da costruire una piramide in piazza, eppure con i vincoli imposti dalla legge e i tagli da parte dello Stato, a malapena lo scorso anno sono stati tappati i buchi nell’asfalto. Pochi i lavori pubblici: fra i più importanti la sistemazione del parcheggio in via IV Novembre, la realizzazione della casa dell’acqua, l’acquisto di un nuovo automezzo, la sostituzione degli impianti di riscaldamento nelle scuole, l’ampliamento dell’illuminazione, l’acquisto di giochi per i parchi. Per il resto, nessuna opera che rimarrà negli annali. Critica la minoranza sulla capacità degli amministratori di saperli comunque spendere i soldi, vincoli e limiti a parte. “Nonostante 1.300.000 euro in più entrati nelle casse sottoforma di tasse pagate dai ceranesi- ha ricordato il consigliere Franco Tambussi- effettivamente che hanno avuto in cambio i cittadini? Meno servizi e strade gruviera. Non serve un assessore per fare questi conti: basterebbe un contabile”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento