meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 21°
Mer, 17/08/2022 - 23:20

data-top

giovedì 18 agosto 2022 | ore 00:22

Emendamento per il nuovo 'Iris'

Proposta di gestione per il nuovo Gruppo 'Turbigo da vivere'.Parla Cagelli
Turbigo-Il nuovo 'Iris

Nel corso del Consiglio Comunale che si è tenuto lo scorso 12 dicembre, il gruppo Turbigo da Vivere ha proposto un emendamento sulla gestione del Teatro Nuovo ‘Iris’ che è stato approvato all’unanimità dei presenti. Il gruppo consiliare turbighese propone, infatti, di effettuare una gestione più mirata della struttura, al fine di attivare le risorse culturali del nostro Comune e creare una proposta per i cittadini. Per meglio comprendere di cosa si tratti, abbiamo intervistato il Capogruppo di Turbigo da Vivere, Marco Cagelli. In cosa consiste la vostra proposta di valorizzazione del Nuovo ‘Iris’? Siete entrati in contatto con alcune compagnie teatrali interessate a svolgere attività di spettacolo presso il teatro turbighese? “La necessità di valorizzare il patrimonio comunale – spiega Marco Cagelli - è una costante della nostra iniziativa , sin dalla scorsa campagna elettorale. Considerato il tipo di struttura si è pensato di utilizzare l’Iris per valorizzare talenti comici o musicali che non trovano ancora spazio nei grandi circuiti. Si è consigliato alla maggioranza di contattare alcuni gestori di caffè - teatro che trovino interessante, per la sua posizione, avere una serie di attività a Turbigo. L’idea non è quella di una gestione annuale o stagionale in toto, in quanto inizialmente sia il gestore che l’Amministrazione devono comprendere quali siano le potenzialità della struttura e le necessità delle Associazioni locali’. Dopo l’approvazione unanime al Consiglio, avete avuto modo di confrontarvi con la maggioranza per iniziare a concretizzare la proposta? “Anche se durante il Consiglio Comunale abbiamo consigliato di consultare riviste come ‘02’ per poter avere qualche riferimento su chi organizza tali tipi di attività, non abbiamo avuto alcun contatto con la maggioranza. Questo peraltro è l’atteggiamento tipico di chiusura che mantengono su molte (per non dire tutte) le questioni. Non hanno ancora compreso l’importanza del confronto, non solo occasionale, che possa delineare un futuro condiviso sui grandi problemi che assillano il nostro paese”. L’operazione quanto verrebbe a costare? Avete già pensato ad un piano di finanziamento? “L’operazione nasce per non avere costi, bensì guadagni. L’utilizzo estivo potrebbe garantire al gestore una riduzione sui costi di mantenimento, mentre l’affitto incassato dovrà essere dedicato al supporto delle Associazioni che nel bilancio preventivo comunale 2009 hanno visto un consistente taglio ai propri contributi. Nel caso in cui si riscontrasse un interesse più esteso nel tempo – conclude Cagelli - si dovrebbe valutare quali modalità adottare”. Al momento non abbiamo novità in merito allo status di questa collaborazione tra la parte di minoranza di Turbigo da Vivere e la maggioranza. Vista però la positività di questo incontro avvenuto tra i due schieramenti, non possiamo che auspicare una collaborazione feconda che sappia mettere in moto realmente questa proposta culturale decisamente interessante.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!