meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante
Gio, 20/01/2022 - 12:50

data-top

giovedì 20 gennaio 2022 | ore 12:18

Le unioni di fatto...

La posizione dell'UDC sulla delibera istitutiva del "Registro unioni di fatto". "C'è un unica famiglia, ed è quella fondata sul matrimonio e riconosciuta dalla Costituzione".
Rubriche Politiche - L'UDC sul registro unioni di fatto (Foto internet)

Come spiegato dal segretario politico cittadino Pasquale Salvatore, per l’Udc c’è un’unica famiglia che si può definire tale ed è quella fondata sul matrimonio e riconosciuta dalla Costituzione. Non si tratta di fare su questo tema una battaglia di retroguardia, ma di difendere un valore e proprio per questo l’Udc spera che i cattolici di entrambi gli schieramenti esprimano un voto chiaro, cioè o sì o no, senza trincerarsi dietro astensioni o non partecipazioni al voto. Anche alla luce dei numerosi episodi di violenza in famiglia è sempre più evidente la necessaria e non più procrastinabile introduzione anche qui in Italia di misure in favore dell’unità familiare, accompagnate da misure nel campo fiscale, abitativo e di conciliazione tra lavoro e famiglia, e rivolte ad educare le persone a cercare soluzioni positive ai propri problemi in ambito famigliare prima di giungere alla separazione, che spesso non risolve i problemi ma li aggrava soprattutto in presenza di figli piccoli e talvolta conduce a situazioni pesanti ed eventi infelici inizialmente non solo non voluti, ma nemmeno ipotizzabili dai protagonisti della singola vicenda. La Giunta Pisapia con la delibera istitutiva del “registro unioni di fatto”, rispetto alla quale l'Udc esprime un giudizio di contrarietà, non concentra la propria azione sulle criticità che le famiglie incontrano e il registro non risolve nessun problema ma diventa solo una bandiera ideologica.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento