meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 22°
Dom, 15/05/2022 - 23:50

data-top

domenica 22 maggio 2022 | ore 06:03

Un territorio da valorizzare

Il sindaco Laura Mira Bonomi spiega i progetti presenti e futuri
Turbigo - Il Naviglio Grande

L’Amministrazione Comunale di Turbigo aveva rivelato due mesi fa, durante l’ultimo Consiglio Comunale, di introdurre nel bilancio 2009 alcune attività di marketing territoriale, un’operazione che si sta diffondendo sempre di più tra gli obiettivi dei diversi enti territoriali, specialmente Regione e Comuni. Lo scopo rimane quello di valorizzare, riqualificare e sfruttare le risorse che sono presenti nei piccoli o grandi Comuni e, nel caso di Turbigo, abbiamo una grande risorsa da valorizzare, l’acqua e la natura che si sviluppa tutto attorno. Il Sindaco Laura Mira Bonomi è la responsabile, nella Giunta, delle operazioni di valorizzazione delle nostre risorse naturalistiche e culturali. Abbiamo dunque voluto chiederle alcune informazioni in più sullo ‘status’ in cui si trova attualmente Turbigo nel processo di rilancio di queste risorse. Questa Amministrazione ha voluto inserire nel proprio Bilancio, anche la voce marketing territorile. Quindi avete deciso di dare importanza al territorio e di investire su di esso. “Turbigo è un paese ricco di bellezze, nel senso più ampio del termine. Le ricchezze provengono innanzitutto dal bene inestimabile dato dalle sue acque: il Naviglio Grande e il Ticino, importantissime per la nostra centrale idroelettrica, ma anche ora per tutto ciò che è legato all’acqua, compresi quindi il turismo e lo sport con le varie attività compiute proprio sull’acqua. L’altra grande bellezza è rappresentata dai suoi beni architettonici. Penso a Palazzo De Cristoforis, alle Chiese, al Castello, ma anche alle grandi opere scultoree. Non a caso Turbigo viene spesso menzionata da guide culturali e storiche del territorio”. Investire sul territorio nel marketing territoriale, cosa significa a livello pratico? “Abbiamo riflettuto e stiamo lavorando su importanti progetti di valorizzazione. Innanzitutto posso anticipare che siamo a buon punto con la produzione dei libretti monotematici. Una serie di libri di approfondimento relativi al nostro territorio, ricchi di foto, documenti e vere e proprie letture di analisi, scritti dal noto storico turbighese, Giuseppe Leoni. Sono, inoltre, molto fiera di un progetto, attualmente ancora in fase di studio, che è quello del ‘punto bici’. Dovrebbe decollare a breve, ma sta richiedendo ancora un periodo di riflessione e di studio nel dettaglio, data la sua rilevanza. Stiamo, infatti, analizzando diverse ipotesi di realizzazione, valutando soprattutto i riscontri ottenuti col parere di Comuni anche importanti che hanno già investito in questi progetti (Milano e Novara ad esempio). Il ‘punto bici’ deve essere un progetto sfruttabile al massimo per rilanciare il nostro territorio. Proprio per questo offriremo ai visitatori delle cartine, con percorsi naturalistici, ma anche percorsi storici, che permettano di visionare e visitare opere architettoniche”. Intanto i lavori sull’Alzaia stanno per finire, cosa ci vuole dire in merito alle ragioni di questo lavoro? “La riqualificazione dell’Alzaia era un’opera che mi stava particolarmente a cuore, e che siamo riusciti a realizzare completamente attraverso finanziamento pubblico. Riqualificare un’area adiacente al Naviglio, significa soprattutto dare importanza ad un corso d’acqua sul quale non solo Turbigo, ma anche altre Associazioni stanno investendo. Anticipo che l’Associazione ‘Amici dei Navigli’ riproporrà, nel mese di aprile, la discesa dei Navigli, Locarno – Milano, che per l’appunto transiterà da Turbigo. Un appuntamento di grande interesse per la nostra cittadina e di sicuro richiamo anche per i paesi limitrofi”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!