meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 15°
Mer, 13/11/2019 - 13:50

data-top

mercoledì 13 novembre 2019 | ore 14:09

Fornaroli, procede la ristrutturazione

Grandi lavori ai piani del monoblocco dell'ospedale cittadino. Il nono piano, completamente rinnovato, è già a regime. Sicuramente un progetto importante.
Magenta - L'ingresso dell'ospedale 'Fornaroli'

Procedono spediti i lavori di ristrutturazione dell'ospedale 'Fornaroli' di Magenta. Partiti il 4 gennaio di quest'anno, riguardano le ali C e D dei piani dal nono al quinto del monoblocco ospedaliero. "La linea che abbiamo deciso di adottare per la struttura magentina, così come anche per Abbiategrasso e Cuggiono - spiega Carla Dotti, direttore generale dell'AO di Legnano - è stata quella della ristrutturazione edilizia. Necessità, ma anche importante occasione di rivisitazione dell'intera organizzazione: grazie ad essa abbiamo, infatti, la possibilità di creare o intensificare il dialogo, sia tra le varie discipline e reparti, sia tra i quattro nosocomi dell'azienda". Il preventivo di spesa, che comprende anche la ristrutturazione globale dal punto di vista antincendio, sfiora i 13 milioni di euro. In tutto, due anni e mezzo di cantieri, la cui fine è prevista a giugno 2013. Come conciliarli, dunque, con la quotidiana attività del 'Fornaroli'? "Abbiamo creato dei 'reparti polmone' dove provvisoriamente si trasferiscono le unità operative finché gli spazi dove sono normalmente situate sono oggetto di lavori. Ma la riorganizzazione multidisciplinare - continua il direttore sanitario, dottor Massimo Lombardo, ribadendo il concetto espresso dalla dottoressa Dotti - resta un tema chiave, postoci sempre più all'attenzione dall'invecchiamento della popolazione che porta con sé crescenti pluripatologie". Il progetto, seguito in toto dal responsabile dell'ufficio tecnico, l'ingegner Roberto De Ponti, prevede che ogni sei mesi venga rinnovato un piano. Primo a veder completati i lavori è stato il nono, che ospita i reparti di Medicina Generale. "Siamo i primi a sperimentare, con soddisfazione, le importanti novità" - afferma il primario, dottor Umberto Comin. Dopo la ristrutturazione, ogni piano ha a disposizione 56 posti letto: 18 camere da tre posti, più due stanze singole. "Sono stati raddoppiati i bagni, la climatizzazione è completa. E ci sono i colori giusti - conclude sorridente lo stesso Comin". "Il piano completamente rinnovato dà subito una sensazione di accoglienza e vivibilità - conferma una paziente, Elena Barbara, qui ricoverata - Ero già stata qui, ora si nota la differenza in meglio: questo nuovo reparto è bellissimo".

Invia nuovo commento