meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia 15°
Sab, 15/06/2024 - 21:50

data-top

sabato 15 giugno 2024 | ore 22:57

Yamamay e Italtransport per l’Ucraina

Un aiuto concreto dal territorio al popolo colpito dalla guerra. "Vogliamo riportare l’attenzione sull’importanza e la necessità di aiuti anche oggi, la guerra purtroppo non è finita".
Sociale - Yamamay e Italtransport per l'Ucraina

Un gesto concreto, di grande importanza, per dare un aiuto vero e urgente al popolo ucraino. “Nostro scopo è quello di riportare all’attenzione l’importanza degli aiuti al popolo ucraino - ci spiegano da Italtransport, società leader nel trasporto verso l’estero - Dopo il primo mese di forte solidarietà nei loro confronti si è persa un po’ questa buona abitudine. Vogliamo riportare l’attenzione sull’importanza e la necessità di aiuti anche oggi, la guerra purtroppo non è finita. Ripartiamo con la solidarietà. Non dimentichiamoci del popolo ucraino”. La società di trasporti, infatti, si occuperà della spedizione di bancali di vestiti Yamamay per il popolo ucraino. Il progetto è in collaborazione con Yamamay e l’associazione benefica ‘Diana ODV’. “Quando il gruppo Yamamay ci ha proposto di far parte del progetto la nostra risposta è stata ‘‘SI’ senza alcuna riserva - ci spiega Massimiliano Costa, CEO di Italtransport - Crediamo molto in questa iniziativa e speriamo che questo piccolo gesto possa esser da esempio per far ripartire l’onda di solidarietà nei confronti del popolo ucraino”. A circa un anno dall’inizio dell’invasione russa e con il freddo inverno che non desiste, la donazione sarà quanto mai più utile per la popolazione colpita e provata così duramente da questa assurda guerra.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi