meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Sab, 22/01/2022 - 19:50

data-top

sabato 22 gennaio 2022 | ore 19:54

Covid: sospese le attività sportive

46 positivi di cui 2 ricoverati in strutture ospedaliere. "Visto il repentino evolversi della situazione, che in questi giorni sta interessando principalmente le fasce più giovani della nostra popolazione, è stata disposta in via precauzionale la sospensione delle attività sportive per i giovani che interessano le fasce di età scolare - elementare e media - fino al giorno 19 dicembre".
Inveruno - Il sindaco Sara Bettinelli

Una crescita dei contagi sempre più rapida, soprattutto tra i più piccoli, ed ecco allora una decisione sofferta ma inevitabile: alcune restrizioni sperando di arginare il contagio.
"La situazione dettata dal Covid 19 nella nostra comunitáè la seguente - spiega il sindaco di Inveruno Sara Bettinelli - I cittadini positivi sono 46, di cui 2 cittadini ricoverati in strutture ospedaliere del territorio.
61 sono i concittadini in quarantena obbligatoria, principalmente per contatto stretto di persona positiva.
Le fasce di età di appartenenza dei cittadini positivi sono le seguenti:
0-10: 13
11-20: 5
21-30: 2
31-40: 5
41-50: 6
51-64: 5
+65: 10
6 sono le classi per cui è stata ad oggi disposta la sospensione dell’attività scolastica in presenza.
Visto il repentino evolversi della situazione, che in questi giorni sta interessando principalmente le fasce più giovani della nostra popolazione, è stata disposta in via precauzionale la sospensione delle attività sportive per i giovani che interessano le fasce di età scolare - elementare e media - fino al giorno 19 dicembre.
Il tutto viene disposto al fine di contenere la diffusione del virus Covid 19.
Stiamo monitorando la situazione, ma è necessario che ciascuno faccia la propria parte.
Prestiamo attenzione ai nostri comportamenti quotidiani ed osserviamo i protocolli in vigore".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi