meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 21°
Lun, 14/10/2019 - 16:20

data-top

lunedì 14 ottobre 2019 | ore 17:21

'Imagine Love': il mito di John Lennon rivive a Magenta

La città omaggia questa grande figura, della musica e non solo
Generica - John Lennon (da internet)

'Imagine Love': la sua canzone più famosa e il suo ideale più puro riuniti nel titolo di uno spettacolo musicale allestito da Totem (patrocinato dall'Amministrazione Comunale) per celebrare i trent'anni dalla morte del mitico John Lennon, tenutosi lo scorso 8 dicembre presso il Teatro Lirico. Uno spettacolo multimediale, che, attraverso musica, immagini, contributi video, ha ricostruito le tappe della nascita di una vera e propria leggenda: dai Beatles all'incontro con Yoko Ono, fino alla tragica morte. Ma 'Imagine Love' è stato molto di più: un incontro sperimentale di anime musicali radicalmente opposte, l'Orchestra Giovanile Totem, dal repertorio classico; le Sand, giovanissima girl band magentina; i Malagenta, giovane band cantautorale dai sapori folk. Tre modi diversi di vedere la musica che insieme, come ha commentato Antonella Piras, Presidente di Totem, costituiscono l'unico modo di interpretare "un repertorio che è già diventato troppo classico per essere moderno e troppo moderno per essere classico". Un evento davvero unico, che ha saputo raccontare John Lennon in maniera affascinante, sia per chi lo ha seguito durante tutta la sua carriera, sia per chi ancora non lo conosceva. Ma chi era John Lennon? Era nato a Liverpool nel 1940. Dal 1962 al 1970 è stato compositore e cantante (solista) del gruppo musicale dei Beatles, e in coppia con Paul McCartney ha scritto alcune tra le più belle canzoni del ventesimo secolo, ed è il cantautore di maggior successo nella storia delle classifiche inglesi, seguito proprio da McCartney. Dopo lo scioglimento del gruppo, Lennon è stato solista di altrettanto successo, ispirato dalla sua compagna e musa Yoko Ono, ma soprattutto è stato un attivista politico e un pacifista, cosa che lo mise più volte nei guai con l'FBI. Fu assassinato da un suo stesso fan, Mark David Chapman, la sera dell'8 dicembre 1980 a New York, trent'anni fa. Tanti se lo ricordano, molti conoscono questa storia per bocca dei genitori. Ma, sicuramente, tutti almeno una volta nella vita l'abbiamo sentito cantare, abbiamo ascoltato una delle sue canzoni e canticchiato un suo ritornello: John Lennon ha cambiato il mondo, e ha cambiato tanti di noi. Solo che, forse, non ce ne siamo ancora accorti.

Rispondi