meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Dom, 28/11/2021 - 15:20

data-top

domenica 28 novembre 2021 | ore 14:51

Un abito dell'800 per l'esame di terza

Greta, 14 anni di Magnago, l'ha realizzato interamente a mano e senza alcun aiuto. La passione per la moda che arriva sui banchi di scuola per l'esame di terza Media.
Magnago - Greta con il suo abito dell'800

Ci sono storie che meritano di essere raccontate, perché immagine di una passione che viene accolta e coltivata con cura, tempo e dedizione. E’ questa, allora, appunto la storia di Greta Crespi, quattordicenne di Magnago che ha appena affrontato l’esame di terza Media, L’aspetto straordinario è che la giovane ha deciso di realizzare la tesina finale partendo da uno dei suoi più grandi amori: la moda. Ha infatti creato, interamente a mano e senza nessun aiuto, un meraviglioso abito dell’800 ispirato ai costumi di scena utilizzati nei teatri dell’epoca. Dall’abito, vera e propria opera d’arte, ha dato vita, poi, a collegamenti in tutte le discipline toccando quindi argomenti come l’opera di Madama Butterfly, la belle epoque, l’arte liberty e la moda anni ‘60. E per realizzarlo è partita da un bozzetto, sempre nato dalle sue mani, che le ha permesso di studiare il vestito in ogni minima parte, scegliendo colori e tessuti che le permettessero di dare il maggior risalto possibile all’opera finita. Greta, alla fine, nonostante la giovanissima età, è riuscita nell’intento di unire insieme passione e scuola, realizzando qualcosa di veramente unico. Ha deciso inoltre di continuare a coltivare nel profondo la sua passione, scegliendo come indirizzo di scuola superiore, beh... neanche a dirlo ‘moda’.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi