meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 22°
Sab, 25/09/2021 - 17:20

data-top

sabato 25 settembre 2021 | ore 17:43

Rolfi: "No alla Newco"

Il suo "no" è secco e motivato. Paola Rolfi, sindaco di Dairago, fa il pollice verso alla costituzione di una Newco.
Dairago - Municipio (Foto internet)

Il suo "no" è secco e motivato. Paola Rolfi, sindaco di Dairago, fa il pollice verso alla costituzione di una Newco la cui quota di maggioranza sarebbe detenuta da Amga per il 33% per fornire una ciambella di salvataggio ad Accam. E per articolarne le ragioni si affida a un fitto comunicato: "Negli ultimi anni Accam - spiega - società di cui il Comune di Dairago non fa parte, ha evidenziato criticità gestionali, culminate con la definitiva perdita della qualificazione in house della stessa e, a seguito dell'incendio che nel gennaio 2020 ha gravemente danneggiato gli impianti di incenerimento e le turbine, ha interrotto la produzione di energia elettrica ,subendo un drastico peggioramento delle condizioni economico-finanziarie che ne hanno posto in dubbio la stessa continuità aziendale". In questo scenario, però, a suo avviso, il rimedio apparirebbe peggiore del male. E, per esprimere il concetto, Rolfi attinge al piano economico finanziario sottoposto a lei come agli altri suoi colleghi sindaci: "Gli interventi previsti nell'arco temporale 2021-2032 - prosegue il primo cittadini - si limiteranno a permettere all'impianto di Borsano di tornare a produrre energia elettrica dalla combustione dei rifiuti e non sono previsti gli investimenti necessari per realizzare dei reali interventi di economia circolare". Ovvero interventi miranti a considerare il rifiuto come una risorsa spendibile come riciclo. Rolfi conclude affermando che la sua contrarietà non è frutto di esclusiva presa di posizione personale ma riflette l'orientamento assunto a maggioranza dal consiglio comunale cittadino. La duplicità di posizioni rispetto alla Newco che sarebbe destinata a cercare di dare un po' di respiro a un Accam per più ragioni in preda a una forte criticità, tra favorevoli e contrari al progetto, prosegue.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi