meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto -1°
Gio, 27/01/2022 - 01:50

data-top

giovedì 27 gennaio 2022 | ore 01:22

'Arte a casa'

Una visita virtuale ad una delle chiese di Milano. L'iniziativa promossa a Villa Cortese e che ha visto davvero una buona partecipazione. L'idea è, ora, di proseguire.
120825183-dd846cbc-25e0-471a-9a4f-c788303688db.jpg

Un piccolo Comune che abbraccia una grande arte. Con l'intuizione dell'assessorato alla cultura e con le parole di una giovane studentessa desiderosa di condividere con le persone le bellezze di un gioiello culturale e di farlo loro gustare fino in fondo. L'iniziativa 'Arte a casa', voluta dall'assessore alla cultura di Villa Cortese, Anna Benetazzo, ha fatto decisamente centro. Lo testimonia l'ampio numero di partecipanti, ben 76, che hanno potuto virtualmente scoprire tutto il fascino racchiuso nella chiesa di San Maurizio nel monastero maggiore di Milano. "76 partecipanti - spiega il sindaco Alessandro Barlocco - sono stati accompagnati da Claudia Giorgi, giovane studentesse villa cortesina di storia dell'arte, in un viaggio on line alla scoperta delle meraviglie della "Cappella Sistina di Milano". L'appuntamento proseguirà con un'altra serata sempre incentrata sulla chiesa milanese. "Ringrazio Claudia per la bellissima iniziativa - ha commentato soddisfatta Benetazzo - l'idea è di organizzare, come già fatto in passato, ma con una modalità necessariamente diversa a causa del Covid, una serie di iniziative in cui i protagonisti siano i cittadini di Villa Cortese, competenti e appassionati, che abbiano voglia di condividere il proprio sapere e le proprie capacità nell'ambito delle varie forme di espressione della cultura". L'arte a portata di un telefonino o di un tablet, insomma, e soprattutto alleata del desiderio di frantumare, almeno con il cuore e con la mente, i confini delle restrizioni imposti dall'emergenza Coronavirus.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi