meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 13°
Sab, 24/10/2020 - 07:50

data-top

sabato 24 ottobre 2020 | ore 08:23

FdI e FI: le scuse a Busto

Fratelli d'Italia e Forza Italia di Castano incontrano il sindaco di Busto Arsizio, per porgergli le proprie scuse a nome dell'intera comunità per il grave comportamento tenuto da un assessore castanese nei confronti della Polizia locale bustocca.
Castano - FdI e FI incontrano il sindaco di Busto Arsizio

Da una parte i rappresentanti di Fratelli d'Italia e Forza Italia di Castano Primo, Carlo Iannantuono e Franco Gaiara, dall'altra il sindaco di Busto Arsizio Emanuele Antonelli: l'incontro è avvenuto proprio nella città della provincia di Varese, l'occasione per portare le scuse all'Amministrazione comunale ed alla comunità bustocca per il comportamento tenuto da un assessore dell'attuale squadra di governo castanese nei confronti degli agenti del comando cittadino di Polizia locale, a seguito di una multa presa nei mesi scorsi. "La questione è già nota e conosciuta ormai da tutti - scrivono FdI e FI - Come sezioni di Castano, assieme al consigliere che ci rappresenta sui banchi dell'opposizione in consiglio (Roberto Colombo), abbiamo ritenuto di dover prendere posizione riguardo all'atteggiamento ed alla mancanza di rispetto che, appunto, l'assessore Luca Fusetti ha avuto verso i Vigili urbani di Busto, dopo avere ricevuto una contestazione di violazione di una norma comportamentale del codice della strada. Quanto accaduto, infatti, è stato estremamente grave e, al di là delle valutazioni in ordine all'opportunità delle dimissioni dello stesso, abbiamo convenuto che, in ogni caso, fossero dovute delle scuse al sindaco ed alla maggioranza bustocca e, ovviamente, agli operanti che, loro malgrado, sono stati pubblicamente messi in cattiva luce. Speravamo che anche il nostro sindaco condividesse il medesimo pensiero, ma, purtroppo, così non è stato, visto che la mozione presentata nella massima assise cittadina e che proprio in questa direzione si muoveva non è stata approvata. Ci teniamo, quindi, a ribadire come l'assessore in questione non ci rappresenti e che, se quanto successo, avesse coinvolto un nostro iscritto, simpatizzante, rappresentante o referente, la stigmatizzazione del comportamento sarebbe avvenuta senza "se" e senza "ma", pure con l'eventuale decisione del diretto interessato di rassegnare le dimissioni". Fa male, insomma, come ci tengono a sottolineare Fratelli d'Italia e Forza Italia che il nome della loro città sia finito alla ribalta della cronaca per un simile episodio. "Le affermazioni dell'assessore Fusetti sono incivili, inurbane e denotano una personalità che non potrebbe, né dovrebbe, rivestire incarichi istituzionali. Ci aspettavamo che l'Amministrazione comunale prendesse una posizione netta, per rispetto di tutto il consiglio comunale e della cittadinanza castanese. Questo, però, non è avvenuto e, pertanto, abbiamo deciso di farlo noi (sicuri di rappresentare il pensiero di molte persone), appunto, presentandoci per porgere le scuse formali a Busto Arsizio, al suo comando di Polizia locale ed agli agenti coinvolti".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi