meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 14°
Dom, 27/09/2020 - 20:20

data-top

domenica 27 settembre 2020 | ore 21:19

"Perchè proprio ora?"

Cuggiono Democratica critica l'operato e le decisione dell'Amministrazione nell'attuazione del progetto dei parcheggi in Largo F.llli Borghi.
Cuggiono - Il cantiere in Largo F.lli Borghi

"Sono ormai passati quasi 9 mesi dalla sospensione dei lavori in Largo Borghi, lavori che hanno generato il collasso della maggioranza di centrodestra.
Bene, dopo 9 mesi abbiamo appreso che la Giunta Perletti ha approvato il progetto definitivo/esecutivo di riqualificazione di Largo F.lli Borghi.
Già ad aprile 2019 attraverso un comunicato stampa abbiamo avuto modo di dire che l'intervento prevedeva di fatto la trasformazione di una piazza in parcheggio, i cittadini residenti che dovevano passare attraverso per entrare in casa e con una pista ciclabile davanti alla propria porta.
I lavori, prevedevano inoltre l’eliminazione di alberi sani, non comuni, che hanno oltre 60 anni e una stupenda fioritura. Ma ormai abbiamo capito che contro gli alberi questa maggioranza prova una connaturata avversione.
Con una interrogazione precisa e puntuale datata 29 aprile 2019, precisammo che l'intervento non poteva certo configurarsi quale lavori di manutenzione ordinaria, bensì di una sostanziale modifica strutturale e funzionale dell'area e, pertanto, risultava mancante di ogni atto amministrativo che ne autorizzasse la spesa.
Con tale interrogazione chiedevamo inoltre tutti i documenti progettuali relativi all'intervento, copia dello studio viabilistico, copia dei documenti di inizio lavori e relativa sospensione, la tempistica di realizzazione della circonvallazione ed inoltre di discutere nelle sedi istituzionali gli interventi riguardanti la viabilità, compreso Largo Borghi.
Con nota del 17 maggio 2019 in risposta alla nostra interrogazione, la Sindaco Perletti e l'Assessore Ottolini, precisano che l'intervento serve per regolamentare la sosta e sopperire alla carenza di parcheggi nella zona e che si intende delimitare il passaggio ciclo pedonale esistente con un cordolo così come previsto nel PGT e che, data la limitata entità dell'intervento, i lavori rientrano nella tipologia delle attività oggetto del contratto di manutenzione già in essere.
La risposta continuava inoltre con la seguante affermazione: "L'Amministrazione ha preso atto delle osservazioni espresse dai cittadini residenti di cui terrà conto nella redazione del progetto di riqualificazione, nell'ambito di uno studio viabilistico più generale che verrà presentato nelle opportune sedi."
Ma se l'entità dei lavori era così limitata da configurarsi come manutenzione ordinaria, perché è stato redatto un progetto con tutti gli allegati così come previsto dal codice degli appalti e è stato assunto un atto di Giunta per la relativa approvazione? Non avevamo forse ragione nel ritenere che quanto attuato all'ora non era propriamente corretto e trasparente?
Inoltre apprendiamo dai residenti in zona Largo F.lli Borghi che non sono stati assolutamente informati e coinvolti nella redazione del progetto in questi mesi, come invece asserito dalla Sindaco e riportato in virgolettato dalla stampa locale e come dichiarato dall'Amministrazione nel comunicato pubblicato dal Corriere AltoMilanese.com in data 16 gennaio 2020. Ricordiamo che l'approvazione del progetto è avvenuta il 27 dicembre 2019.
Con tale atto l'attuale Giunta, ridotta ad un solo assessore eletto e ad un assessore esterno e la Lega hanno dimostrato tutta la loro avversione al dialogo, mancando di rispetto verso i cittadini che chiedevano un confronto costruttivo sull'utilizzo di uno spazio pubblico e smentendo di fatto le proprie dichiarazioni di volontà di coinvolgimento già rese ai cittadini stessi.
Ci chiediamo come mai proprio adesso vengono attuati questi adempimenti quando il sindaco non ha più la maggioranza in Consiglio, una Giunta ridotta al minimo per poter deliberare e dopo nove mesi di abbandono dell'area oggetto dei lavori?
Ci chiediamo inoltre, quale è il disegno e la visione di mobilità nel centro storico da parte del Sindaco e dell'attuale Giunta? Leggiamo che Largo F.lli Borghi fa parte di un più ampio progetto, ma quale? Quali interventi si vogliono attuare e quali scelte si vogliono effettuare per favorire la mobilità ciclopedonale?"

Cuggiono Democratica

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi