meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse
Gio, 12/12/2019 - 06:50

data-top

giovedì 12 dicembre 2019 | ore 07:04

"Insieme per la Terra"

Cambiamenti climatici: sabato 23 febbraio un convegno a Cuggiono. L'occasione per confrontarsi, conoscere e ragionare gli uni con gli altri su cosa possiamo fare tutti.
Cuggiono - Cambiamenti climatici

Nelle scorse settimane avevamo anticipato lo svolgimento del convegno dedicato ai cambiamenti climatici, che si terrà sabato 23 febbraio nella sala consiliare di Villa Annoni a Cuggiono. “L’iniziativa vuole essere un primo passo per sviluppare un percorso di attenzione e azione per cercare di fermare il cambiamento climatico - commenta Oreste Magni, presidente dell’Ecoistituto della Valle del Ticino - Non saranno solo i grandi summit mondiali, per quanto indispensabili e importanti, a risolvere il problema. Ognuno dovrà fare la propria parte, con scelte concrete attuate nei territori, con adeguate decisioni amministrative, col cambiamento dei nostri comportamenti, nel modo di spostarci, di produrre e consumare cibo, di utilizzare e produrre energia. Cose che in buona parte possiamo già cominciare a mettere in pratica oggi, come cittadini e come comunità locali, anticipando nel piccolo quello che vorremmo vedere realizzato su grande scala”. Di seguito il programma dell’evento. 15.00: saluti istituzionali del sindaco di Cuggiono, Maria Teresa Perletti, e intervento di Oreste Magni, presidente dell’Ecoistituto della Valle del Ticino; 15.15: ‘Il mutamento del clima e l’allarme del mondo scientifico’ di Mario Agostinelli, vice presidente dell’associazione Laudato si una alleanza per il clima, la terra e la giustizia sociale; 15.30: ‘Gli eventi estremi di fine ottobre come avvisaglie di un clima che cambia’ di Dario Furlanetto, direttore emerito  del Parco del Ticino e del Parco dell’Adamello; 15.45: ‘Il “che fare” delle comunità locali’ di Karl Ludwig Schibel, Coordinatore italiano della Alleanza per il Clima delle città europee; 16.00: ‘Il ruolo di una agricoltura ecosostenibile’ di Sandro Passerini, presidente Consorzio produttori agricoli parco Ticino; 16.15: ‘Il passaggio all’energia rinnovabile una scelta alla portata di cittadini, municipalità  e aziende’ di Francesco Tampellini, già presidente di Coenergia Progetti collettivi di economia solidale; 16.45: ‘Un futuro sostenibile conviene’ di Grammenos Mastrojeni, già console in Brasile, negoziatore alla COP21 di Parigi; 17.00: domande ai relatori, conclusioni; 18.00: trasferimento presso le Radici e le Ali (già chiesa di santa Maria in Braida, via San Rocco 48), dove verrà inaugurata la mostra ‘Save the Artic’ della fotografa, pittrice, scultrice e video performer Gioia Aloisi e sarà offerto un aperitivo con prodotti  a marchio Parco del Ticino e a marchio COOP Libera Terra, provenienti da terreni confiscati alle mafie.

Rispondi