meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, pioggia
Ven, 23/02/2024 - 08:20

data-top

venerdì 23 febbraio 2024 | ore 09:08

I biocarburanti a Linate e Malpensa

SEA, la società di gestione degli aeroporti di Milano, ha definito un programma di supporto economico per le compagnie aeree che operano sugli aeroporti di Milano e che utilizzeranno i biocarburanti (SAF) durante il 2023.
Malpensa - Aereo in rifornimento (Foto internet)

SEA, la società di gestione degli aeroporti di Milano, ha definito un programma di supporto economico per le compagnie aeree che operano sugli aeroporti di Milano e che utilizzeranno i biocarburanti (SAF) durante il 2023.

I SAF, riducendo del 65% le emissioni di CO2 derivanti dall’uso di combustibili fossili sono attualmente la risposta più immediata e concreta per abbatterle in attesa che siano pronti gli aeromobili alimentati a idrogeno, altro settore su cui SEA si sta impegnando insieme all’industria aeronautica europea.

SEA, dopo aver sottoscritto nel 2021 un accordo con ENI per lo sviluppo dell’utilizzo e fornitura di bio carburanti per l’aviazione, si è adesso impegnata a riconoscere un contributo pari a 500 € per tonnellata di ‘SAF puro’ acquistato dalle compagnie ed effettivamente erogato, miscelato al carburante fossile, presso gli aeroporti di Linate e Malpensa nel corso del 2023 per coprire parte dell’extracosto che ancora caratterizza i SAF rispetto al carburante tradizionale. Il fondo totale disponibile per il 2023 è pari a 450.000 €.

Il programma si articola in due sottoperiodi (aprile-agosto e settembre-dicembre) per favorire la partecipazione di un maggior numero di compagnie coinvolgendo anche quelle non ancora avviate all’uso di SAF.

L’iniziativa di SEA è un’operazione coerente con le più avanzate policy del settore aeronautico, in primo luogo il recente Piano Nazionale degli Aeroporti e ha suscitato un immediato e notevole interesse: le richieste pervenute per il primo sottoperiodo hanno infatti superato di circa 30 volte la disponibilità degli incentivi erogabili.

DHL, ITA Airways, Volotea e Cargolux Airlines sono solo alcune delle compagnie aeree che hanno risposto al bando per sostenere le loro politiche di decarbonizzazione.

“Sono convinto che la decarbonizzazione del settore aereo debba essere un gioco di squadra nel quale gli aeroporti come i nostri, che già stanno lavorando sulle proprie infrastrutture, debbano fare un passo in più stimolando e facilitando altri operatori del settore, quali le compagnie aeree, ad accelerare sul percorso di decarbonizzazione” ha affermato Armando Brunini, Amministratore Delegato SEA. “La risposta positiva che ci è arrivata ci permette di anticipare già da adesso che l’iniziativa verrà replicata anche nel 2024”.

“Il futuro del trasporto aereo passa, grazie alle innovazioni tecnologiche, dalla riconciliazione con l’ambiente”, afferma il Presidente Enac Pierluigi Di Palma. “L’Enac è a fianco di SEA e di tutti gli operatori che attivino programmi di incentivazioni per l'uso di SAF e accoglie con favore iniziative come quelle avviate a Milano Linate e Milano Malpensa. L’Ente ha subito riconosciuto il ruolo centrale che i SAF possono avere ai fini della decarbonizzazione del trasporto aereo e già dal 2019, con la creazione dell'Osservatorio Nazionale sui SAF, ha promosso attività finalizzate allo scambio di informazioni di carattere tecnico e regolatorio tra gli enti istituzionali nazionali e internazionali e gli operatori del settore trasporto aereo in Italia”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento