meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 20°
Lun, 15/07/2024 - 03:50

data-top

lunedì 15 luglio 2024 | ore 04:20

Ancora una sconfitta, ma l'arbitro...

La Juve perde con il Palermo. E', ora, è davvero crisi?
Bar Sport - Palermo: 3 punti contro la Juve (Foto internet)

Doveva essere la serata del neo arrivato Matri e, invece, la Juventus è costretta a fare i conti con l’ennesima sconfitta di questa stagione ad opera di un Palermo che, nel primo tempo, domina su tutti i fronti, ma che, nei secondi 45 minuti, tira ‘i remi in barca’, difendendo il risultato maturato. E alla fine è 2 – 1 per la formazione guidata da Delio Rossi, ma, soprattutto, sono alcuni errori arbitrali che condizionano l’esito della sfida. Magari il punteggio finale sarebbe stato identico o, comunque, a favore sempre dei rosanero, però rimane il dubbio che la gara avrebbe potuto prendere una piega differente. Juve molle e a tratti stanca nel primo tempo, Palermo in palla fin da subito. Prima Miccoli e poi Migliaccio, grazie anche alla complicità di Buffon e di una difesa, quella bianconera, che fa fatica a ritrovarsi, indirizzano, immediatamente, la partita, facendo capire a Gigi Delneri che la serata non è certo delle migliori. I rosanero si impongono nei primi 45 minuti, ma sul finale c’è una reazione di orgoglio della Juve che si vede negato un rigore su un mani nettissimo di Bovo e che, spinta dalla rabbia e dalla delusione per le decisioni arbitrali, trova la rete grazie a Marchisio, ancora una volta, come era, già, accaduto contro l’Udinese, tra i meno peggio. La ripresa è, in gran parte, a favore dei bianconeri, anche perché il Palermo si chiude, tentando solo qualche timida ripartenza, ma, alla fine, il risultato non cambia. Troppe disattenzioni, in difesa ed a centrocampo, e troppi errori sotto porta (vedi le occasioni fallite da Matri), sono elementi da cui partire per riflettere su quanto sta succedendo. E per cambiare rotta... subito!

LE NOSTRE PAGELLE:

PALERMO:

Sirigu: 7 è lui che salva la vittoria con due interventi. Sicurezza.

Cassani: 6,5 Uno dei miglori. Buono in difesa, sempre propositivo in attacco. E’ suo l’assist per il primo gol di Miccoli.

Andelkovic: 5 Poco sicuro, al di fuori dei primi 20 minuti. Da rivedere.

Bovo: 5,5 Troppo lento per fare il regista della difesa, salva anche un quasi gol, ma fa allo stesso tempo il fallo di mano non visto.

Darmian: 6,5 Bravo quando deve stare vicino all’uomo. Promettente.

Bacinovic: 5 Sembra imballato.

Nocerino: 6 Di stima. Anche lui è apparso stanco.

Pastore: 6,5 Bravo nell’innescare Miccoli, sempre pronto alle ripartenze, ha qualche pausa inspiegabile, ma è un potenziale importante.

Ilicic: 6,5 Giocatore di forte personalità. Fa le cose difficili in modo naturale. Un Vieira, ma più veloce.

Miccoli: 6 Bello il gol, ma spesso esterno alla manovra. Un po’ statico.

Kasami: 5,5 Ha alcune opportunità in contropiede, non le sfrutta. Ha, però, buon dinamismo

Il Migliore – Migliaccio: 7 Bravo nell’interdire, ripartire e tenere in piede il centrocampo. Bravissimo di testa. Anche lui pronto per Prandelli.

Rossi (All.): 5,5 E’ sempre pronto a cambiare in corsa, ma, poi, gioca con la stessa squadra e identico modulo. I suoi giocano un ottimo primo tempo, calano nella ripresa. Era, già, accaduto altre volte.

JUVENTUS:

Buffon: 4,5 Molto male sui due gol. Poco reattivo nelle uscite. Ha bisogno di partite per ritrovare la forma migliore.

Grygera: 5 Sulla prima rete si fa sorprendere da Miccoli, poi ha fatto il suo compitino.

Barzagli: 7 Il migliore della difesa. Sempre concentrato e attento nelle chiusure. Secondo tempo quasi perfetto.

Chiellini: 5 Non è pronto di testa sulla seconda rete del Palermo. Disordinato negli interventi. Molto falloso.

Grosso: 5 Crossa da centrocampo, sbaglia quando deve coprire.

Krasic: 4 Non salta quasi mai l’uomo e anche quando lo fa non passa mai la palla. Con il Krasic di inizio stagione, forse, la Juve avrebbe pareggiato o anche vinto.

Aquilani: 5 Distratto, nervoso, non costruisce il gioco come al solito.

Felipe Melo: 6,5 Bravo a contrastare e cercare di ripartire.

Matri: 4,5 Sarà l’emozione dell’esordio con la maglia bianconera, ma non la vede mai. E sbaglia una rete che un bomber come lui non può permettersi.

Del Piero: 6 Se servito sotto porta fa ancora la differenza, me se gli si chiede di rientrare a centrocampo perde lucidità.

Sissoko: 5 Troppo svogliato.

Martinez: 5 Ha avuto una buona occasione, non l’ha sfruttata. Pare spaventato. Dov’è finito il giocatore dello scorso campionato?

Il Migliore – Marchisio: 7,5 Grande gol, corsa, grinta. E’ lui il vero leader di questa squadra. Fondamentale per la Nazionale.

Delneri (All.): 4: E’ in difficoltà. E non solo per le scelte di chi far giocare, ma anche per come mette in campo la squadra. L’unico uomo gol che ha, Del Piero, andrebbe valorizzato di più, con un gioco più adatto alle sue caratteristiche.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento