meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 21°
Lun, 15/07/2024 - 02:50

data-top

lunedì 15 luglio 2024 | ore 03:34

Le mamme raccontano che...

Spettacolo di Natale alla Sala della Comunità
Territorio - _MG_9072F.jpg

'Un Natale tranquillo'. Un titolo che racchiude una storia speciale, con protagonisti fate, dottori e folletti di Babbo Natale. Niente di razionale in una storia così. Per apprezzarla e lasciarsi coinvolgere bisogna mettersi in gioco e saper tornare, almeno per un momento, bambini. Il pubblico ha dimostrato, con la sua numerosa presenza e i lunghi applausi, di aver compreso il messaggio. Tanti infatti, tra grandi e piccini, soprattutto famiglie, hanno assistito alla rappresentazione teatrale di sabato 13 alle ore 21 o domenica 14 nel pomeriggio, alle 16.30, realizzata dal gruppo ‘Le mamme raccontano...’ presso la Sala della Comunità. La storia messa in scena cela dentro di sè qualcosa di veramente magico. L’incontro di un dottore e una fata, un cioccolatino misterioso capace di trasformarti in ciò a cui stai pensando, un gatto ad esempio. E un dottore che diventa un gatto, nascosto dalla fata e due folletti che hanno bisogno del dottore perchè Babbo Natale è malato, ma il dottore ora è un gatto...Un incantesimo riuscirà a trasformarlo in un uomo e a guarire Babbo Natale dalla malattia. Ma Babbo Natale soffre per una malattia ben peggiore, perchè nessuno crede più in lui. Una malattia che non conosce antibiotici o vaccini. E’la malattia dei giorni d’oggi, la malattia di chi, con superbia, crede di non aver più bisogno di credere in niente. Di tutte quelle persone che si credono adulte solo perchè sanno che sono tutte favole inventate, che non è vero niente. Con grande entusiasmo invece, le bravissime attrici del gruppo ‘Le mamme raccontano...’ ci hanno insegnato che la fantasia ed i sogni sono quel qualcosa in più che rende magico il Natale.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!