meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Sab, 23/01/2021 - 16:50

data-top

sabato 23 gennaio 2021 | ore 17:52

Sea a Asst per l'emergenza

Il Gruppo Sea nuovamente a fianco dell’ASST Valle Olona. Come nella prima ondata pandemica, torna a concedere in comodato d’uso un’ambulanza di ultima generazione.
Salute - Ambulanza: da Sea a Asst Valle Olona

In primavera, Alfa 2. Nella seconda ondata pandemica, Alfa 3. Fil rouge: la grande sensibilità e solidarietà del Gruppo Sea, che gestisce gli aeroporti di Milano Malpensa e Milano Linate. Ancora una volta a fianco di ASST Valle Olona. Mettendo a disposizione mezzi di soccorso nuovi e di elevata efficienza. Ambulanze arricchite con un optional importantissimo come un sanificatore all'ozono montato nel vano sanitario. Con l’ambulanza Alfa 2, nella fase acuta della prima ondata Covid-19, erano stati percorsi 5980 chilometri. Il Gruppo l’aveva messa a disposizione degli Ospedali ASST Valle Olona agli inizi di aprile, per poi essere riconsegnata in aeroporto i primi giorni di luglio. Nelle scorse ore, Fabrizio Caprera (responsabile coordinatore del Servizio ambulanze aziendali) è tornato al Pronto soccorso del Terminal 1 di Malpensa per il ritiro di Alfa 3. “Ancora una volta il Gruppo Sea ci aiuta offrendoci in comodato d’uso un mezzo di soccorso molto performante, dal chilometraggio limitato, praticamente quasi nuovo - afferma -. La data della restituzione è prevista per gli inizi di marzo 2021. Dal 1° ottobre a oggi i nostri operatori hanno effettuato 351 trasporti, dei quali 115 di malati positivi al Covid-19: sia interni tra i vari Presidi aziendali, sia esterni, diretti verso gli Ospedali di Bergamo, Brescia e Mantova”. Caprera sottolinea come la generosità del Gruppo Sea si traduca in trasporto sicuro e confortevole. “Alfa 3 ha la funzione di garantire affidabilità in questo periodo di emergenza sanitaria, essendo recente e in ottime condizioni, in attesa delle nuove ambulanze aziendali che dovrebbero essere consegnate nei prossimi mesi - conclude -. Saranno due, e andranno a sostituire mezzi ormai vetusti”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento