meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Lun, 25/01/2021 - 20:50

data-top

lunedì 25 gennaio 2021 | ore 21:26

"A scuola senza la maestra"

La lettera dei genitori della classe terza della scuola Primaria 'Aldo Moro' di Robecchetto con Induno. "I nostri figli, alla ripresa, non troveranno la loro amata maestra...".
Scuola - Alunni (Foto internet)

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO "I nostri figli dopo aver vissuto l’esperienza non poco traumatica di ritrovarsi a casa improvvisamente a causa del covid, il 14 settembre si ritroveranno a vivere un trauma ancora più sconvolgente: la loro amata maestra non ci sarà ad accoglierli e a rassicurarli in questo anno che si presenta non facile. I nostri figli dovrebbero iniziare la classe terza della scuola Primaria 'Aldo Moro' di Robecchetto con Induno e la loro maestra Erika Dessì dopo due anni di intenso lavoro svolto con competenza e amore è stata nominata di ruolo in un’ altra provincia perdendo così la continuità sulla classe. Due anni fa quando i nostri piccoli hanno iniziato la classe prima la maestra è stata nominata di ruolo dalla graduatoria provinciale e ha fatto con loro il suo anno di prova. Alla fine dello scorso anno gli è stato tolto il ruolo a causa di una sentenza perché era stata nominata tra quelle che erano state inserite in graduatoria senza concorso. Tra l’ altro unica ad aver subito questo fra tanti altri insegnanti della nostra scuola che si trovano nella stessa situazione. La cosa che ci fa più rabbia è che i posti vacanti ci sono e anche tanti e sicuramente i nostri figli si ritroveranno senza la loro maestra e con una supplente. Questa situazione ci preoccupa profondamente. Che scuola è questa se non ha come primo obiettivo il bene dei bambini? Che scuola è questa che invece di premiare gli insegnanti che fanno del proprio lavoro una vocazione vengono penalizzati? Che esempio è tutto questo per i nostri figli? Quali conseguenze ci saranno soprattutto su alcuni dei nostri figli soprattutto sui più fragili? Noi ancora siamo fiduciosi che si possa fare qualcosa perché vogliamo credere nella scuola e nel futuro dei nostri figli che è anche il futuro di questa nazione. Il nostro è un grido di aiuto che speriamo venga ascoltato". (I genitori tutti)

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento