meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, pioggia 15°
Sab, 19/10/2019 - 15:50

data-top

sabato 19 ottobre 2019 | ore 16:54

San Siro o un nuovo stadio?

Milano, i tifosi e i cittadini si interrogano. Dalla 'Scala del Calcio' ad un'area sport che sia attiva 7 giorni su 7? Presentati, in queste ore, i due possibili progetti.
Sport - La stadio di San Siro

Dalla Scala del Calcio alla Cattedrale del Calcio? Dal 1923 lo stadio Meazza di San Siro si identifica con la ‘Scala’ di Milano, simbolo dello sport cittadino nel mondo. Vanto per Milan ed Inter, ma anche emblema e sogno per tutti coloro che si avvicinano al gioco del calcio. Le sue gradinate, divise in tre anelli, hanno ospitato milioni di tifosi ogni anno. Chiunque vi sia entrato, non dimenticherà mai la prima volta sugli spalti , che sia per una partita di calcio, per un concerto, un evento con il Papa o l’Arcivescovo. Per tutti San Siro è sempre stato lo ‘stadio’. E lo è tutt’ora per milioni di tifosi, ma anche per il sindaco Beppe Sala, unito in questa ‘battaglia’ bipartisan con Matteo Salvini e altri politici. Ma lo sport è cambiato, sta cambiando, ora è più business che agonismo, ragion per cui i cinesi dell’Inter e gli americani del Milan ambiscono a una nuova struttura polifunzionale che possa vivere sette giorni su sette, da mattina a sera. Ecco allora che si svelano i nuovi progetti, ma non è detto che sia ancora il caro vecchio San Siro ad ospitare le Olimpiadi 2026.

Milan e Inter unite nella realiazzione della futura realtà
“Milan e Inter, rivali in campo, ma insieme per il calcio e per Milano, hanno presentato al Comune una Proposta di Fattibilità per realizzare un nuovo stadio a San Siro, luogo del cuore dei loro tifosi conosciuto in tutto il mondo, integrandolo con un distretto multifunzionale altrettanto moderno e innovativo, funzionale ad accrescerne l’attrattività, a garantire fruibilità e Milano - Manica vitalità dell’area 365 giorni l’anno e a rendere pienamente sostenibile l’intero intervento, riqualificando un contesto urbano ormai da molti anni privo di identità e con rilevanti fragilità sociali”. Dopo mesi di studi, valutazioni, ipotesi, ecco presentati i progetti che le due società milanesi vogliono discutere con il Comune di Milano e la cittadinanza. In gioco milioni, miliardi, di euro. Una concessione per 99 anni, un’ipotesi di guadagno dal 32esimo anno e ricavi per 142 milioni a stagione. Un enorme business che toccherà il cuore di chi ancora crede nei valori dello sport.

Manica: due anelli iconici che si 'abbracciano'
Questo progetto è il racconto di due club, eterni rivali sul campo, che hanno unito le forze per conservare una delle tradizioni più amate di Milano. La facciata dello stadio Milano - Populous immortala i volti di più di 16.000 tifosi, e diventerà un elemento vivente della struttura e rispecchierà fedelmente la città. Questo luogo storico è stato reimmaginato e trasformato in un bellissimo parco aperto.

Populous: una struttra green e rimandi al Duomo
Lo stadio non sarà un generico impianto dove si disputano solo delle partite, ma nascerà dall’anima più storica e intima del capoluogo lombardo, prendendo ispirazione da i due luoghi più iconici di Milano, il Duomo e la Galleria. Lo Stadio è progettato per essere l’impianto più eco-sostenibile d’Europa. La Galleria sarà ventilata naturalmente.

Invia nuovo commento