meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 10°
Mer, 24/10/2018 - 01:20

data-top

mercoledì 24 ottobre 2018 | ore 02:27

ComunicarÈ… raccontare storie

Perché ci piace la pubblicità della Fiat 500 X
Rubrica ComunicarÈ - Spot fiat 500x

Le reti Mediaset hanno inaugurato nel 2013 un nuovo format pubblicitario denominato “super-spot”: alle ore 21 precise, il palinsesto si ferma (tagliando a metà frasi di conduttori e battute celebri di serie tv) per dare spazio a un minuto intero, scandito da count down, di pubblicità in contemporanea su tutte le reti del gruppo. Una grande opportunità per i brand che vogliono raccontare una storia vera e non solo dare rapidi messaggi promozionali da 20 o 30 secondi. Proprio in uno di questi spazi abbiamo visto debuttare la réclame della nuova Fiat 500 X. Proprio bella: ecco perché.

Racconta una storia e non si limita agli slogan
Nello spot, una giovane coppia degli anni ‘60 fa un salto nel tempo con la macchina approdando nella Milano dei giorni nostri e sperimentando senza saperlo le novità tecnologiche in dotazione, come il sistema di infotainment che permette di realizzare telefonate con controllo vocale. I protagonisti sono personaggi ben delineati, con un carattere e delle caratteristiche peculiari. In più, lo spot si ricollega a un’altra storia, che tutti conosciamo bene, ovvero quella del film “Ritorno al Futuro”, a cui il vigile con le sembianze del Doc (quello vero!) del film ammicca.

Trasmette un messaggio chiaro
Quello che lo spot ci propone è un ritorno al futuro dell’autovettura, che appare sorprendente per l’uomo o la donna degli anni ‘60, ma anche all’avanguardia per i consumatori del XXI secolo. Il tutto, strettamente ricollegato alla tradizione (rappresentata dall’autovettura storica della Fiat, che è stata appunto reinterpretata in questi anni in chiave moderna) e alla storicità del marchio, che ha scritto un vero e proprio pezzo di storia italiana. Affidabilità della tradizione + modernità tecnologica: è quella che chiamiamo “promessa di valore” del prodotto, sintetizzata nel titolo dello spot “Nuova Fiat 500 X - Il domani ti aspetta. Oggi”.

Usa l’ironia e diverte lo spettatore
Come tutte le storie, lo spot ha una fine. In questo caso, con colpo di scena: ai giorni nostri, la coppia passa nel quartiere di casa, incontrando se stessi in versione anziana. Ma, sorpresa, la donna che accompagna il ragazzo in versione anziana non è la donna seduta sul lato passeggero! E una volta rientrati nell’epoca originale con un salto nel tempo, tra la folla che si avvicina alla nuova Fiat 500 X, c’è anche una ragazza che assomiglia proprio alla donna che attraversava a braccetto del ragazzo… nel futuro. Un meccanismo narrativo che crea suspance e aspettativa nel telespettatore, che segue il filo della storia proprio come farebbe con una serie televisiva o un film. Seppur di brevissima durata.

Ecco perché lo spot ci piace. E a voi? Cosa ne pensate?

Invia nuovo commento