meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 21°
Gio, 20/06/2024 - 06:50

data-top

giovedì 20 giugno 2024 | ore 07:01

Un settimo piano tutto nuovo

Ristrutturati i reparti di Geriatria, Oncologia e Reumatologia dell'ospedale 'Fornaroli' di Magenta. Locali, stanze ed aree pensate per essere ancora più vicini ai pazienti.
Magenta - Lavori di ristrutturazione al 'Fornaroli'

C'erano il sindaco di Magenta Marco Invernizzi e il direttore generale dell’Asl Provincia di Milano 1 Giorgio Scivoletto. A fare 'gli onori di casa', poi, il direttore generale dell'Azienda Ospedaliera di Legnano, Carla Dotti, insieme ai primari dei reparti direttamente interessati: sono stati, ufficialmente, presentati, l'altro giorno, i risultati dei lavori di ristrutturazione del settimo piano del 'Fornaroli' , cominciati nel novembre del 2011 e terminati a giugno di quest'anno. “Il nostro Fornaroli, nato nel 1972, è un ospedale progettato e realizzato con estrema lungimiranza, che necessita comunque di opere d'adeguamento alle norme di sicurezza – ha spiegato Carla Dotti – Approfittando dell'occasione, abbiamo voluto aggiornare anche l'accoglienza ai pazienti. Così, i reparti, sono stati adeguati alle esigenze delle persone più fragili: i malati oncologici, gli anziani, le persone affette da malattie reumatologiche”. Il settimo piano accoglie, infatti, le unità operative di Geriatria, diretta da Walter Sambo, a cui sono destinati 28 posti letto, Oncologia, di cui è primario Alberto De Paoli, e Reumatologia, sotto la direzione di Magda Scarpellini, alle quali sono assegnati 28 posti letto in condivisione e che festeggiano i dieci anni di presenza. Le camere, che prima accoglievano 6 pazienti, sono state risistemate e prevedono ora la presenza di tre posti letto serviti da un servizio igienico. È stata realizzata anche una camera singola per portatori di handicap o pazienti critici. Sono stati, inoltre, creati locali di servizio (bagno assistito, sala visita, area lavoro per gli infermieri, zone deposito, sala di attesa e locale soggiorno), impiegati arredi funzionali e moderni in materiale facilmente lavabile e disinfettabile e, ancora, predisposti un nuovo impianto di climatizzazione e un sistema di cablaggio informatico che potrà essere utilizzato per la cartella clinica elettronica quando verrà implementata. Anche i colori delle pareti, dei pavimenti e degli arredi sono stati pensati per rendere il più possibile accoglienti i luoghi di permanenza dei malati.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento