meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 30°
Mar, 09/08/2022 - 13:20

data-top

martedì 09 agosto 2022 | ore 13:41

Lettera su Monti e l'Italia

ComunicatoStampa

Caro Direttore, Ho letto qualche settimana fa con molto stupore l’articolo sulla rubrica ‘Punture di Spillo’ intitolato VATTENE MONTIe non potevo rimanere indifferente alle parole espresse che sembravano scritte da un giornalista che soffre di amnesia e che abbia dimenticato gli errori e la cattiva gestione del paese dal 1994 da Berlusconi con tutte le sue ramificazioni sul paese. Non si può dare già delle colpe al declino dell’Italia all’On. Monti quando in effetti i risultati del suo operato non si possono ancora verificare. Si può certo esprimere un parere sulle iniziative del governo dei tecnici ma l’articolo sembra che vuole incolpare il Presidente Monti per tutti i guai che affligono il nostro Paese. Questo certo non si può fare. Tengo a precisare che Il Presidente Monti vanta un’ottima reputazione all’estero, infatti ‘Super Mario’ fu l’uomo che mise in riga il potere Microsoft europeo e veniva visto più tedesco che i tedeschi per la sua politica di efficienza e rigore. Se il Governo non è stato capace di cambiare qualcosa, non è certo colpa sua ma degli italiani che di fronte al disastro berlusconiano, sia economicamente e moralmente, non si stanno rilevando desiderosi di fare sacrifici per il bene del Paese. Tutti sono d’accordo che dobbiamo fare dei risparmi e sacrifici per farcela ma finora tante parole ma pochi fatti. Il Presidente Monti è anche ostaggio della classe politica che dietro le quinte minaccia di fare cadere il suo operato.
Il giornalista ha scritto che molti italiani stanno dicendo “Monti vattene”, ma la realtà è che adesso gli italiani si stanno rendendo conto dell’apocalisse che ci circonda e spaventandosi perchè il Paese non ha più le risorse e non c’è più la volontà di fare quello che il Presidente Kennedy disse agli Americani nel 1961: “Non chiedere cosa lo Stato ti potesse dare ma cosa il cittadino potesse fare per il suo Paese” perche 17 anni di finto trionfalismo, bombardamento mediatico fazioso e il far credere al popolo che si potesse fare a meno della meritocrazia sociale hanno portato questo paese alla rovina. Monti almeno ha il pregio di agire per il bene del paese e non a singoli interessi. Se poi qualcuno non è d’accordo questo fa parte del pensiero libero e democratico.
Frank Ferrari - Inveruno

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento