meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 24°
Sab, 13/04/2024 - 19:50

data-top

sabato 13 aprile 2024 | ore 20:26

Ragazzi all'Opera con le 'Nozze di Figaro'

Sarà un capolavoro del teatro musicale, “Le nozze di Figaro” di Wolfgang Amadeus Mozart, a dare il la al programma di iniziative della Giornata internazionale della Donna: venerdì 1 marzo alle 20.30 al Teatro Tirinnanzi l’opera sarà eseguita in forma scenica dall’orchestra e coro Amadeus diretti dal maestro Marco Raimondi.
Attualità - Teatro (da internet)

Sarà un capolavoro del teatro musicale, “Le nozze di Figaro” di Wolfgang Amadeus Mozart, a dare il la al programma di iniziative della Giornata internazionale della Donna: venerdì 1 marzo alle 20.30 al Teatro Tirinnanzi l’opera sarà eseguita in forma scenica dall’orchestra e coro Amadeus diretti dal maestro Marco Raimondi.

La serata operistica al teatro Tirinnanzi rientra nel progetto “Ragazzi all’opera” realizzato dall’amministrazione comunale in collaborazione con Ensemble Amadeus, Filo Rosa Auser e Liceo Artistico “Carlo Dell’Acqua”, sostenuto dal CCR Insieme ETS della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate, e che ha visto il coinvolgimento delle scuole secondarie di primo grado Dante Alighieri, Rita Levi Montalcini e Bonvesin della Riva. Quella de “Le Nozze di Figaro” è stata una scelta non casuale nella cornice della Giornata internazionale della Donna, vista la ricchezza tematica dell’opera e, in particolare, la rilevanza della parità di genere nel libretto di Lorenzo da Ponte ispirato alla commedia di Beaumarchais. La vicenda dell’opera ha origine, infatti, nella volontà del Conte d'Almaviva che, invaghito della cameriera della Contessa, Susanna, cerca di imporle quello  HYPERLINK "https://it.wikipedia.org/wiki/Ius_primae_noctis" \o "Ius primae noctis" ius primae noctis che lui stesso aveva abolito nei suoi domini. Il Conte, nei quattro atti dell’opera, proverà in ogni modo a imporre il peso della sua superiore posizione sociale, in un ancien regime ormai al tramonto e che, già minato dalle prese di posizione degli intellettuali dell’Illuminismo, sarà spazzato via dalla rivoluzione francese.

Per presentare l’opera il maestro Marco Raimondi terrà sabato 24 febbraio alle 10.30 nella biblioteca di via Cavour un incontro di approfondimento. Sottolinea Ilaria Maffei, assessora alla Comunità inclusiva: "L’importanza del progetto “Ragazzi all’opera” sta nel coinvolgere le scuole in un percorso che, oltre a essere di educazione musicale, affronta gli stereotipi di genere e il ruolo delle donne grazie a un capolavoro operistico che, dopo quasi 240 anni dalla sua creazione, è di straordinaria attualità. È un valore aggiunto lavorare trasversalmente insieme con i giovani contro tutte le manifestazioni di violenza sulle donne e tradurre in azioni concrete questo impegno sul nostro territorio sostenendo il Centro antiviolenza femminile gestito da Filo Rosa Auser che è in prima fila per aiutare le donne vittime di questa piaga sociale e culturale. Anche quest’anno l’amministrazione ha lavorato con tante realtà del territorio confezionando un programma di eventi molto ricco e che affronta tanti aspetti dell’universo femminile, e alcuni di questi si intrecciano con progetti già in essere come il Centenario di Don Milani. L’obiettivo sarebbe di poter avere non per un mese ma tutto l’anno in città eventi attenti al tema della parità di genere e con uno sguardo rivolto alla dimensione femminile".

"Ormai da tanti anni abbiamo avviato con Amadeus la collaborazione su un progetto condiviso per diffondere l’educazione musicale tra i più giovani, offrendo quelle occasioni di crescita educativa e culturale che gli eventi musicali di qualità sanno garantire perché la musica è un elemento di unione capace di trasmettere grandi emozioni -sottolinea Andrea Arnaudo, responsabile area territoriale di Legnano della BCC di Busto Garolfo e Buguggiate. Con il progetto "Ragazzi all'opera", inoltre, portiamo gli studenti ad esprimere emozioni e sentimenti, a creare amicizie, stabilire legami e rafforzare i rapporti. Contribuiamo, insomma, a rafforzare la socialità, che è ciò di cui le nostre comunità hanno un gran bisogno".

Il progetto “Ragazzi all’Opera”, che coinvolge 380 studenti delle classi seconde e terze e una ventina dei loro professori, si accosta all’educazione musicale attraverso il linguaggio operistico, con un taglio transdisciplinare su temi sociali, storici e letterari. Il progetto si è sviluppato in momenti di preparazione all’ascolto in aula da parte dei professori e vedrà la partecipazione delle venti classi a una rappresentazione ridotta, di circa un’ora e trenta minuti, dell’opera a teatro nella mattinata dell’1 marzo, con la possibilità per i ragazzi di rivolgere domande agli interpreti. Lo spettacolo serale, aperto a tutti, sarà a ingresso libero fino a esaurimento posti con offerta a sostegno di Filo Rosa Auser per l’attività del Centro antiviolenza.

Nella prima metà di marzo sono previsti altri momenti di sensibilizzazione e formazione con le classi che hanno seguito il progetto curati dell’associazione Filo Rosa Auser e tenuti dalla psicologa Alice Salducco su “La violenza domestica: lettura del fenomeno in chiave relazionale”.

Interpreti dell’opera sono Alessandra Torrani (Susanna), Dario Giorgelé (Figaro), Chiara Brambilla (Contessa), Roberto Maietta (Conte), Sara Ronzoni (Cherubino), Filippo Pina Castiglioni (Don Basilio). Coro e orchestra Amadeus saranno diretti dal Maestro Marco Raimondi. Al pianoforte il Maestro Enricoo Raimondi. La regia è di Filippo Pina Castiglioni, le scenografie degli studenti del Liceo Artistico Carlo Dell’Acqua di Legnano. Info e prenotazioni www.ensembleamadeus.org

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi