meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Gio, 22/02/2024 - 05:20

data-top

giovedì 22 febbraio 2024 | ore 06:06

Intesa Sanpaolo sostiene il progetto 'AliBlu'

Sostenere l’inclusione sociale di ragazzi e ragazze con autismo nel territorio di Castellanza-Valle Olona, Busto Arsizio e Gallarate: questo l’obiettivo del progetto “AliBlu: inclusione e consapevolezza” della Cooperativa sociale Solidarietà e Servizi.
Sociale - Progetto 'AliBlu'

Sostenere l’inclusione sociale di ragazzi e ragazze con autismo nel territorio di Castellanza-Valle Olona, Busto Arsizio e Gallarate: questo l’obiettivo del progetto “AliBlu: inclusione e consapevolezza” della Cooperativa sociale Solidarietà e Servizi. Il progetto può ora contare sul sostegno di Intesa Sanpaolo che, coadiuvata nella scelta da Fondazione CESVI, ha deciso di sposare la progettualità ponendola tra quelle sostenute attraverso il Programma Formula, progetto accessibile dalla piattaforma di raccolta fondi For Funding per promuovere in tutto il territorio italiano sostenibilità ambientale, inclusione sociale e accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà.

AliBlu è un progetto multidimensionale che coniuga le competenze educative e pedagogiche, di supporto alla fragilità e attenzione all’integrazione con i territori, tipiche dell’approccio di Solidarietà e Servizi. Il progetto vuole dare nuova vita all’ex scuola elementare della frazione Nizzolina a Marnate, recuperando per il bene comune una struttura attualmente inutilizzata. Al suo interno nascerà un nuovo servizio educativo e riabilitativo diurno per l’autismo, aggregatore e moltiplicatore anche per altri servizi.

L’immobile, di proprietà del Comune di Marnate, sarà fruibile dalla cooperativa per l’avvio di una sperimentazione sociale che si svilupperà su 3 territori contigui, nei comuni di Castellanza-Valle Olona, Busto Arsizio e Gallarate, ciascuno con peculiarità e necessità differenti. Il progetto adotterà modalità diversificate e personalizzate per dare risposta alle diverse esigenze attraverso:

la creazione di un servizio educativo e integrato diurno per bambini autistici, nei territori della Valle Olona e di Busto Arsizio totalmente privi di questo tipo di offerta;
la presa in carico del minore e della famiglia, compresi i fratelli e le sorelle;
il supporto specialistico da parte di educatori e psicologi;
interventi territoriali con le scuole, le famiglie e la comunità, per potenziare i servizi esistenti e coinvolgere più persone e beneficiari;
la proposta di un programma di inclusione sociale per le persone con autismo in luoghi pubblici, come supermercati e uffici comunali, al fine di renderli fruibili anche da parte loro in autonomia. L'obiettivo è di replicare la sperimentazione anche in altri contesti.

I fondi raccolti saranno utilizzati per diverse finalità, tra cui:

strutturare la sede di AliBlu a Marnate: questo coinvolge aspetti professionali, come l’impiego di un'équipe multidisciplinare e la sua specifica formazione sull'uso di test validati. Saranno apportate migliorie logistiche, come l'arredo degli spazi interni per soddisfare le esigenze dei bambini nello spettro dell'autismo, compresi giochi didattici e attrezzature per la comunicazione aumentativa alternativa (CAA). Anche lo spazio esterno sarà allestito con giochi e aree ad uso della comunità.
Supporto alla rete familiare: ciò include il supporto pedagogico a 20 famiglie e incontri serali a tema con i genitori presso la sede di AliBlu. Saranno effettuati interventi di case management da parte di un assistente sociale per orientare le famiglie ai servizi e benefici di legge. Saranno condivise metodologie educative e fornite indicazioni sulla strutturazione degli spazi domestici. Inoltre, saranno offerti 2 percorsi di gruppo per i fratelli e le sorelle dei minori con autismo.
Potenziamento delle collaborazioni territoriali: AliBlu rafforzerà le relazioni con la comunità locale, in particolare con servizi specialistici e scuole, facilitando la presenza di educatori nelle classi per strutturare attività e laboratori per gli insegnanti.
Acquisto di strumenti tecnologici all'avanguardia: una stanza multisensoriale - snoezelen per la terapia sensoriale dei bambini con autismo al fine di ridurre angoscia e comportamenti aggressivi e stereotipati.
Eventi di sensibilizzazione: saranno organizzati 3 eventi pubblici in altrettanti comuni.
Implementazione di CAA in servizi essenziali: collaborerà con un supermercato e due amministrazioni comunali per tradurre la cartellonistica interna in CAA e facilitare la fruibilità dei servizi per le persone con autismo.

Queste azioni mirano a migliorare significativamente il supporto per i bambini con autismo e le loro famiglie. Il progetto prevede di coinvolgere direttamente:

15 bambini con autismo tra i 6 e i 18 anni, l’80% circa dei quali maschi, nel servizio diurno e, grazie alla diagnosi precoce, anche alcuni bambini tra i 3 e 5 anni;
almeno 10 bambini con autismo che non frequentano il servizio diurno, in collaborazione con le scuole;
circa 20 famiglie, comprese mamme, papà e fratelli e sorelle dei bambini con autismo;
le scuole che accolgono bambini con autismo, in particolare scuole dell'infanzia e scuole primarie nella zona della Valle Olona, che hanno bisogno di supervisione e supporto specialistico;
territori e comunità locali interessati a sensibilizzare e includere persone fragili;
un supermercato coinvolto nell'iniziativa.

L’individuazione dei beneficiari potrà avvenire tramite:

segnalazioni dai servizi specialistici come la Neuropsichiatria Infantile e servizi accreditati.
segnalazioni dai servizi sociali comunali e/o dalle scuole.
richieste dirette delle famiglie.

In ogni caso, la cooperativa lavorerà in coordinamento con il servizio di neuropsichiatria infantile per garantire un supporto efficace.

L’obiettivo è raccogliere 100mila euro entro fine dicembre. Per sostenere con una donazione il progetto è attiva sul sito web di For Funding–Formula una pagina dedicata, con l’aggiornamento in tempo reale delle somme raccolte: https://www.forfunding.intesasanpaolo.com/DonationPlatform-ISP/nav/proge...

"AliBlu è un progetto in cui crediamo molto, perché nasce dal rapporto e dal processo di continuo ascolto delle necessità delle famiglie e del territorio e intende dare una risposta concreta a bambini e ragazzi con sindrome dello spettro autistico e alle loro famiglie", dice il presidente del Consiglio di Gestione di Solidarietà e Servizi, Domenico Pietrantonio. "È inoltre un progetto sistemico, che vuole coinvolgere i beneficiari diretti - i minori e il loro sistema famiglia - in una logica di interazione con le altre agenzie del territorio, che possono essere scuole, servizi specialistici, comuni e servizi per il tempo libero. Grazie all’amministrazione comunale di Marnate, che ha dimostrato grande sensibilità e attenzione mettendo a disposizione gli spazi, possiamo dire che AliBlu è una perfetta esemplificazione della nostra mission sintetizzata nel claim della cooperativa: “mai più soli, insieme ci riusciamo".

"Per Intesa Sanpaolo assumersi la responsabilità di essere un punto di riferimento per il Paese e per le comunità locali in cui opera, anche in termini di sviluppo inclusivo e crescita solidale, è un elemento portante. L’attività della Cooperativa sociale Solidarietà e Servizi rappresenta un esempio dell’importanza della rete di solidarietà tra tutti gli attori del territorio per rispondere ai diversi bisogni delle persone - spiega Gianluigi Venturini, Direttore Regionale Lombardia Nord Intesa Sanpaolo. Siamo orgogliosi di contribuire attraverso Formula, la piattaforma di raccolta fondi con la quale Intesa Sanpaolo contribuisce anche con donazioni proprie, di poter partecipare a questo progetto di supporto alle fragilità che si propone di potenziare l’autonomia individuale e sociale di ragazze e ragazzi con autismo".

La Banca parteciperà attivamente al crowdfunding devolvendo 2 euro per molti dei prodotti acquistati dai clienti in modalità online e con la compartecipazione alle donazioni di diverse società del Gruppo. La raccolta fondi resterà attiva fino al 31 dicembre su For Funding, la piattaforma di Intesa Sanpaolo dedicata a sostenibilità ambientale, inclusione sociale e accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà.

Formula è il progetto lanciato ad aprile 2021 da Intesa Sanpaolo, accessibile dalla piattaforma di raccolta fondi For Funding, per promuovere iniziative in tutto il territorio italiano dedicate a sostenibilità ambientale, inclusione sociale e accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà.
Intesa Sanpaolo destina al progetto 2 euro per molti dei prodotti acquistati dai clienti in modalità online, con il duplice obiettivo di incrementare la raccolta fondi e l’alfabetizzazione digitale della clientela. Le diverse società del gruppo potranno diventare a loro volta contributori.

Il crowdfunding è poi aperto a tutti i clienti della banca, che possono donare online e tramite sportello ATM, nonché a contributori non clienti. La selezione dei progetti territoriali attivi nella sezione Formula di For Funding vede il coinvolgimento delle Direzioni Regionali e della Direzione Filiale Digitale della banca, coadiuvate da Fondazione CESVI, un’organizzazione umanitaria indipendente di alto profilo. CESVI supporta Intesa Sanpaolo nell’individuare le migliori progettualità e monitorarne in modo sicuro e trasparente i risultati e l’impatto generato. Il programma si rinnova su base regolare con una serie di progetti a tema Green, Social e Job attivati in tutta Italia e pensati per il sostegno di bambini, giovani, famiglie e anziani in condizioni di fragilità.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi