meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Gio, 22/02/2024 - 05:20

data-top

giovedì 22 febbraio 2024 | ore 05:53

Son nonni... vigili

Turbigo si prepara a dare vita a questo importante servizio. Un'attività rivolta ai pensionati e che sarà coordinata dalla Polizia locale.
Turbigo - Al lavoro per i 'Nonni vigili' (Foto d'archivio)

C’è il regolamento comunale in materia. Quindi ci si attiverà per informare la cittadinanza, perché sarà proprio una parte della popolazione tra le principali protagoniste del servizio. Se fino a qualche tempo fa era solamente un’idea, oggi il “Nonno Vigile” a Turbigo è, sempre più, un progetto concreto. Come conferma lo stesso assessore alla Sicurezza, Christian Garavaglia: “Sono diversi mesi che sto lavorando all’iniziativa – spiega – E adesso, finalmente, posso dire che un primo importante tassello è stato posto. Il “Nonno Vigile” è sicuramente un’occasione per i turbighesi, un momento di avvicinamento e interazione tra i giovani studenti e chi è più avanti con l’età, nonché un’opportunità per gli stessi pensionati di essere parte attiva nella vita della comunità. Si tratta, infatti, di istituire ed organizzare un gruppo di persone che possono aiutare, giornalmente, gli alunni all’ingresso ed all’uscita dalle scuole, garantendo maggior sicurezza e andando a supportare ed affiancare gli agenti della Polizia locale, anche nell’ottica di una viabilità migliore. Con servizi come questi, infatti, si vuole realizzare un sistema di sicurezza urbana, basato su di una rete di interventi a diverso livello, centrata sulla ricostruzione del tessuto sociale e della città vissuta”. Nello specifico: all’iniziativa possono partecipare quei cittadini che hanno un’età compresa tra i 50 ed i 72 anni, che sono residenti o domiciliati a Turbigo e Nosate, quindi pensionati e che siano in possesso di idoneità psico – fisica specifica con tanto di certificazione medica (effettuata da un medico, già, incaricato dallo stesso comune per le attività connesse alla sicurezza sui luoghi di lavoro). “Per partecipare – continua Garavaglia – bisognerà iscriversi presso il Centro Ricreativo De Cristoforis – Gray o al comando dei Vigili urbani, previa partecipazione ad un seminario formativo, la cui frequenza è obbligatoria e dove si affronteranno le nozioni di base del nuovo Codice della strada e regolamento di attuazione e le principali norme di comportamento stradale. Il servizio sarà, infine, direttamente coordinato dalla Polizia locale”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi