meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Alcune nuvole 30°
Mer, 19/06/2024 - 15:50

data-top

mercoledì 19 giugno 2024 | ore 16:15

'Sex-antottini'... di corsa per i bimbi malati

"Eravamo quattro amici al bar...", cantava Gino Paoli più di trent’anni fa. Anche in questo caso gli amici sono quattro, ma invece che poltrire al bar, si sono messi le gambe in spalla, e via di corsa, per le vie del mondo a fare del bene.
Inveruno / Sport - I 'Sex-antottini'

"Eravamo quattro amici al bar...", cantava Gino Paoli più di trent’anni fa. Anche in questo caso gli amici sono quattro, ma invece che poltrire al bar, si sono messi le gambe in spalla, e via di corsa, per le vie del mondo a fare del bene. I quattro amici corridori sono Massimo Binaghi, Leonardo Belloli, Roberto Ravizza e Gianluca Belloli, tutti e quattro di Inveruno, conosciutisi sui banchi delle elementari, “per un po’ ci siamo persi, ognuno per la vita sua, ma poi la passione per la corsa ci ha fatti ritrovare”, racconta Massimo al telefono. Classe 1968, da qui deriva il simpatico nome “I Sex-antottini”, “che ha ideato Leonardo, scherzando un po’ sulla nostra prestanza fisica – prosegue Massimo – Però l’abbiamo preso talmente sul serio che ci siamo creati felpe e magliette. Il logo? Abbiamo ripreso il ‘Vietato ai minori di 18 anni’, per restare in tema”. I quattro coscritti corrono le maratone e le gare per raccogliere fondi a favore dei bambini malati: “Abbiamo cominciato così tanto per, durante il Covid, quando si poteva partecipare solo alle gare virtuali: ci siamo iscritti in gruppo alla Milano Marathon, che cinque anni fa, sosteneva l’associazione L’abbraccio e siamo riusciti a devolvere 300 euro. Perché fermarci qui?”. Così hanno proseguito fino ad arrivare a oggi, con una raccolta attiva sul portate Rete del dono: “Il nostro obiettivo è partecipare alla Milano Marathon con una staffetta che devolverà dei fondi alla Dynamo Camp”. Per donare c’è tempo ancora una settimana: l’obiettivo datisi era di 1000 euro, ma è stato ampiamente raggiunto e ora si veleggia verso i 3 mila euro.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi