meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 13°
Dom, 14/04/2024 - 03:50

data-top

domenica 14 aprile 2024 | ore 04:10

Gruppo CAP: Giornata Mondiale dell'Acqua

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, Gruppo CAP, la green utility che gestisce il servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, propone una serie di iniziative per sensibilizzare sull’importanza della risorsa idrica.
Ambiente - Giornata Mondiale dell'Acqua

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua del 22 marzo, Gruppo CAP, la green utility che gestisce il servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, propone una serie di iniziative per sensibilizzare sull’importanza della risorsa idrica. Quest’anno il tema del World Water Day è “Accelerating change to solve the water and sanitation crisis”, con l’intento di coinvolgere le persone, le aziende e le istituzioni nel promuovere azioni concrete che possano contribuire ad accelerare la transizione verde, anche per contrastare la crisi idrica globale. E proprio in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, si terrà anche la prima Conferenza sull’Acqua delle Nazioni Unite. La Terra è largamente ricoperta da oceani, ma solo l’1% delle riserve idriche è costituito da acqua dolce. Una risorsa fondamentale che però sta progressivamente diminuendo: il 20% delle falde mondiali sono eccessivamente sfruttate, i conflitti legati alla scarsità di acqua stanno aumentando (220 nel decennio 2000-2009, 620 tra il 2010 e il 2019). Il nostro Paese sta affrontando un periodo di siccità, che secondo i dati più recenti è destinato a perdurare, con precipitazioni che quest’inverno sono state del 45% inferiori rispetto alla norma 1991-2020. La Giornata Mondiale dell’Acqua si celebra in un momento in cui l’Italia sta ancora attraversando un lungo periodo di siccità, con precipitazioni sempre più scarse e il livello delle acque di laghi e fiumi ai minimi storici. È necessario mettere in campo tutte le risorse tecnologiche, di conoscenza e di capacità progettuale per fare fronte a questa nuova realtà. Gruppo CAP sta sviluppando progetti ambiziosi, sfruttando anche i finanziamenti del PNRR, per perseguire gli ambiziosi obiettivi che ci siamo posti fin dal 2019, con l’adozione del piano di sostenibilità: riduzione delle perdite di rete, estensione della collaborazione con Comuni e aziende agricole del territorio per il reimpiego delle acque depurate, preservazione e monitoraggio delle falde, e investimenti costanti in ricerca e sviluppo, anche attraverso il coinvolgimento di giovani e startup innovative. Il 20 marzo si parte con la premiazione del concorso “I Giovani e le Scienze” di FAST, Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, che mira alla promozione e valorizzazione delle competenze scientifiche e tecnologiche dei ragazzi italiani, avvicinando i giovani alla scienza e alla ricerca. Martedì 21 sarà la volta del convegno “Abbiamo l’acqua alla gola”, organizzato dal Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali dell'Università degli Studi di Milano, a cui CAP parteciperà con intervento sull’invarianza idraulica: una giornata di confronto, approfondimento e analisi con accademici, ricercatori ed esperti del settore sugli effetti dei cambiamenti climatici che stiamo affrontando. Il 22 marzo Gruppo CAP sarà protagonista di due eventi. Il primo, intitolato “Per non restare a secco. Cambiamenti climatici, accesso all’acqua ed emergenza siccità”, organizzato proprio dalla green utility lombarda a Cinisello Balsamofa il punto sull’attuale situazione climatica che ha colpito il nord del Paese, interrogandosi sulle possibili soluzioni per farvi fronte. Il secondo è un evento più tecnico, il convegno “Water Safety Plan - Piani di Sicurezza dell’Acqua: stato di attuazione e investimenti”, organizzato dall'Associazione Idrotecnica Italiana, in collaborazione con Itcold e la Facoltà di ingegneria dell’Università degli Studi Roma Tre, con il patrocino dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma. CAP è stata la prima azienda in Italia a dotarsi, fin dal 2017, del Water Safety Plan (WSP), un modello all’avanguardia per i controlli sull’acqua potabile. Si tratta di un sistema globale di gestione del rischio esteso all’intera filiera idrica, dalla captazione al punto di utenza finale, che prevede un’analisi su tutta l’infrastruttura idropotabile. Nel corso del fine settimana di questa “Water Week”, il 24, 25 e 26 marzo, proseguiranno gli appuntamenti di WASQ, Workshop, Ambiente, Spettacolo e Quartiere, il festival diffuso nel quartiere in cui sorge l’Headquarters dell’azienda, che mira a riscoprire le periferie milanesi e a mettere in contatto tutti coloro che vivono la città, per incontrarsi, confrontarsi, condividere idee, riflessioni e cultura sui temi dell’acqua, dell’ambiente e degli stili di vita sostenibili. La Giornata Mondiale dell'Acqua è stata istituita nel 1992 dalle Nazioni Unite, in occasione della Conferenza di Rio e ogni anno invita gli Stati membri a promuovere, nei rispettivi Paesi, le raccomandazioni della Assemblea Generale e a mettere in campo azioni concrete per la tutela e la diffusione dell'acqua, secondo i principi e lo sviluppo del sesto SDGS (Sustainable Development Goals) che riconosce l’accesso all’acqua pulita e potabile come diritto umano e universale e mira a migliorare la qualità dell’acqua al livello globale.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi