meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 16°
Mar, 21/05/2024 - 23:50

data-top

mercoledì 22 maggio 2024 | ore 00:38

La sala 'Daniele Oppi'

Il vecchio atelier del maestro è ora dedicato al talento e alla creatività di un artista che ha dato il nome a tante opere che ancora oggi si ricordano e si legano al nostro territorio.
Robecchetto - La sala 'Daniele Oppi'

Dopo anni di lavoro, grazie al contributo di decine di volontari e della Fondazione Ticino Olona, è stata aperta al pubblico per la prima volta nella giornata di domenica 5 febbraio la nuova sala “Daniele Oppi” recuperata e rimessa a nuovo nella storica cascina del Guado. In occasione della inaugurazione, voluta dall’artista e figlio del compianto Daniele, c’è stata l’occasione per aprire un tavolo di discussione con alcuni dei candidati locali alle elezioni regionali della settimana prossima. Presenti Gianfranco Accomando, Monica Forte, Christian Garavaglia, Michela Palestra, Giuseppe Pignatiello e Sara Bettinelli, oltre che il padrone di casa Francesco Oppi e il sindaco di Robecchetto, Giorgio Braga; gli ospiti hanno dibattuto e presentato la loro visione sul tema del “ruolo della cultura nel futuro di Regione Lombardia”. Non poteva, dopotutto, esserci luogo migliore per un tema così caro al territorio e a queste stanze, che hanno ospitato il talento e la creatività di un artista che ha dato il nome a tante opere che ancora oggi si ricordano e si legano al nostro territorio. E questa sensazione l’ha fatta da padrone anche nelle parole degli ospiti, che, nonostante la differenza di colore politico, hanno visto convergere le loro posizioni verso l’idea per cui fare cultura non è un elemento complementare al buon governo di un paese, bensì ingrediente essenziale, per legare le persone, condividere una visione e riscoprire che cosa ci accomuna veramente. L’inaugurazione della “sala Daniele Oppi” è stata quindi la cornice più giusta per un ragionamento di questo tipo. Ospitando vecchi manoscritti, opere antiche e realizzazioni più moderne, e affacciandosi sul lento scorrere della corrente del naviglio è in grado di trasmettere l’importanza di un luogo come il Guado e del ruolo che ricopre nella comunità.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi