meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mar, 07/12/2021 - 18:50

data-top

martedì 07 dicembre 2021 | ore 18:44

Magenta: prima panchina rossa

In occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne è stata realizzata la prima panchina rossa di Magenta.
Magenta - Panchina rossa

"È importante che l'attenzione e l'impegno su questo tema continui attraverso attività di sensibilizzazione, informazione ed educazione tutti i giorni dell'anno”, ha detto l'assessore al Welfare e Pari Opportunità, Patrizia Morani. In occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne è stata realizzata la prima panchina rossa di Magenta. La panchina rossa, posizionata presso il parco di Casa Giacobbe, è nata in collaborazione con i ragazzi della scuola Cfp Enac Canossa, l'iniziativa si inserisce nel programma per la celebrazione della ricorrenza del 25 novembre. Per l'occasione, la storica Casa Giacobbe, simbolo della città, e la fontana di via De Gasperi, si sono illuminate di rosso, inoltre in piazza Liberazione sarà posizionata una sagoma, che riporta il numero antiviolenza e stalking, anche questa realizzata con il contributo dei ragazzi della scuola Cfp Enac Canossa. Infine, due striscioni sono stati apposti nei pressi della fontana di via De Gasperi e del Teatro Lirico di via Cavallari. “Continua l'impegno di questa Amministrazione contro la violenza sulle donne. Il 25 novembre non è solo una data da celebrare, ma un impegno da portare avanti tutti i giorni – ha detto il sindaco Chiara Calati - Magenta ha la sua prima panchina rossa ed è stata posizionata in un luogo simbolo, molto vissuto dai cittadini, come Casa Giacobbe proprio per testimoniare e richiamare tutti a questo impegno. Questa panchina rossa è preziosa per la città non solo per ciò che rappresenta, ma anche perché è stata realizzata grazie all'impegno dei ragazzi della scuola Cfp Enac Canossa, che presto l'Amministrazione incontrerà per ringraziarli di persona. Sono stati proprio gli studenti a lavorare sulla panchina per restituirla alla città, a pensare e realizzare la targa che riporta il 1522, numero antiviolenza e stalking – ha aggiunto il primo cittadino – Anche la sagoma posizionata in piazza Liberazione ha visto la partecipazione dei ragazzi che hanno realizzato e scelto le frasi apposte. Il coinvolgimento dei giovani su questo tema è fondamentale, così come è fondamentale il loro prezioso contributo. Il nostro impegno continua oltre al 25 novembre con una serie di importanti iniziative, in fase di definizione, che presto saranno presentate alla città”. “Il 25 novembre, Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, è una data fondamentale ed è doveroso ricordarla – ha ribadito l'assessore Patrizia Morani – Ma è ancora più importante che l'attenzione e l'impegno su questo tema non sia limitato a una ricorrenza, ma che al contrario si tenga alta l'attenzione, attraverso attività di sensibilizzazione, informazione ed educazione, tutti i giorni dell'anno. Questo l'impegno che ci siamo presi e che continuiamo a portare avanti”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi