meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 18°
Lun, 18/10/2021 - 15:20

data-top

martedì 19 ottobre 2021 | ore 20:30

Delpini ricorda Santa Gianna

Una Messa in vista del centenario della nascita di Santa Gianna. Monsignor Delpini è stato accolto a Mesero da don Paolo Masperi (rettore del Santuario Diocesano della Famiglia), da Gianna Emanuela Molla (figlia di Gianna e Pietro), da numerosi fedeli presenti nonostante il tempo vacanziero, dalle autorità civili e religiose del territorio.
Mesero - Delpini da Santa Gianna

Comincia con una similitudine olimpica l’omelia dell’Arcivescovo Mario Delpini pronunciata lunedì 9 agosto presso la tomba di santa Gianna Beretta Molla a Mesero. Durante le Olimpiadi di Tokyo abbiamo gioito per le vittoriose medaglie di sconosciuti, diventati improvvisamente eroi nazionali: così come dietro ad ogni atleta ci sono anni di allenamenti, fatiche e sacrifici, anche nell’esperienza cristiana si raggiunge la vita eterna (e quindi la santità) attraverso la dedizione, l’impegno e il sacrificio, per qualcuno addirittura quello della vita. Un gioioso sacrificio che santa Gianna ha messo in atto ogni giorno nella sua quotidianità di giovane impegnata in parrocchia, di medico, di moglie e di mamma. Invitato ‘all’ultimo minuto’ a presiedere la consueta celebrazione delle 18 del lunedì presso la tomba di famiglia (dove santa Gianna riposa con il marito Pietro, la figlioletta Mariolina e altri congiunti), l’Arcivescovo di Milano ha quindi indicato ai numerosi presenti la parola d’ordine per seguire l’esempio dei Santi, come Gianna Beretta Molla e Teresa Benedetta della Croce, della quale si celebrava la memoria liturgica (Edith Stein, filosofa ebrea convertitasi carmelitana ma morta nel campo di Auschwitz). Il monito è infatti ‘perseveranza’: perseverare nella fede tenendo ben definito l’obiettivo (la promessa della vita eterna come il podio per un’atleta) vivendo il tempo presente nell’amore, gustandosi la bellezza della vita come anche santa Gianna faceva. Monsignor Delpini è stato accolto da don Paolo Masperi (rettore del Santuario Diocesano della Famiglia di Mesero), da Gianna Emanuela Molla (figlia di Gianna e Pietro), da numerosi fedeli presenti nonostante il tempo vacanziero, dalle autorità civili e religiose del territorio. Proprio don Paolo ha ricordato che nel 2022 si aprirà il centenario di nascita della santa e, ringraziandolo per la sua presenza, ha chiesto all’Arcivescovo di portare in tutta la Diocesi il nome di Gianna così che possa essere faro delle famiglie e di chi è impegnato nel volontariato.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi