meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mar, 26/01/2021 - 21:50

data-top

martedì 26 gennaio 2021 | ore 22:03

Poeti per Voli diVersi

Continuano le attività del comitato 'Viva Via Gaggio'
Malpensa - Attivo il comitato 'Viva via Gaggio'

La protesta si fa poesia per il comitato ‘Viva Via Gaggio’, che da mesi si batte strenuamente per difendere la brughiera lonatese dall’espansione dell’Aeroporto di Malpensa e dalla costruzione di una terza pista: è quanto avvenuto con ‘Poeti Per Voli diVersi’, serata dedicata ai versi, tenutasi la scorsa domenica 3 ottobre nella splendida location del Monastero di San Michele a Lonate Pozzolo. Ben 23 i poeti che hanno partecipato all’evento, provenienti da tutta la Lombardia, con inoltre la partecipazione straordinaria di Maram al Masri, direttamente da Parigi, e l’accompagnamento musicale di Antonio Zambrini. Tante le istituzioni e le associazioni che hanno aderito all’iniziativa: oltre alla Pro Loco cittadina e all’assessorato alla Cultura, che ha patrocinato l’evento, anche Lipu, FAI Delegazione del Seprio, Legambiente Prov. Varese, Uni.co.mal, e Circolo Excalibur. “È stato semplicemente fantastico – racconta Walter Girardi, consulente ambientale e membro del comitato – Sala Bosisio era piena di gente. E poi il fatto di aver riunito venti poeti con le loro emozioni è stato molto intenso, una serata che ha colpito davvero tutti gli intervenuti”. Nel frattempo, si è chiusa il 30 settembre la votazione relativa al censimento FAI (Fondo Ambiente Italiano) ‘I Luoghi del Cuore’: “Secondo i soli dati online, Via Gaggio si è classificata settima assoluta e prima tra le aree naturali. Non va dimenticato che questo è un concorso a livello nazionale, che ha un riscontro ancor più significativo”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi