meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante -4°
Lun, 06/12/2021 - 03:50

data-top

lunedì 06 dicembre 2021 | ore 03:01

Oratorio: giocando a distanza

L'iniziativa dell'oratorio di Busto Garolfo. Domenica 28 marzo giovani e famiglie potranno sfidarsi in diverse attività, direttamente da casa e utilizzando la tecnologia.
Territorio - Giocando da casa (Foto internet)

In tempo di Covid-19 hanno dovuto chiudere i battenti o rallentare le loro attività. Il desiderio degli oratori di continuare, nonostante le difficoltà in atto, ad essere elementi propulsori di socialità e crescita comune, però, è rimasto immutato. E, per estrinsecarsi, avvolge in un abbraccio anche le risorse tecnologiche in grado di supportarlo. L'oratorio di Busto Garolfo propone così per domenica 28 marzo alle famiglie di sfidarsi in vari giochi munite di un cellulare. Ma, soprattutto, di voglia di condividere una socialità messa a dura prova eppure ancora possibile. "L'oratorio è ancora chiuso - ricorda la struttura del Sacro Cuore - non perderti l'opportunità di giocare insieme alla tua famiglia, sfida le altre dell'unità pastorale e non solo". Giochi che, per forza di cose, avranno alla fine un vincitore, ma in cui in fondo vincerà soprattutto un aspetto, la voglia di stare insieme per dichiarare guerra ai timori innescati dalla pandemia e riaffermare che non avranno l'ultima parola. Si partirà alle 16 e per partecipare sarà necessario inviare una mail a oratorio [dot] bustogarolfo [at] gmail [dot] com. Sarà inviato a chi è interessato a partecipare un codice con cui potrà accedere, per i diversi giochi in programma, alla piattaforma Google Meet. Il Covid non è un gioco. Ma il gioco può contribuire a sconfiggere il Covid.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi