meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 10°
Gio, 17/10/2019 - 05:20

data-top

giovedì 17 ottobre 2019 | ore 05:30

'Mangiamo gli sprechi': insieme si può...

A Castano Primo un progetto rispettoso dell'ambiente e di solidarietà verso il prossimo
Castano Primo - Il vicesindaco castanese Roberto Colombo

Non c’è spazio per lo spreco con il progetto “Mangiamo gli Sprechi”, ovvero con una filosofia rispettosa dell'ambiente e di solidarietà a favore del prossimo. Si tratta di un concreto esempio di sviluppo sostenibile, messo in campo dall’Assessorato Servizi, Promozione e Solidarietà Sociale del Comune di Castano Primo che ha fatto da trait d’union tra la catena IL GIGANTE e l’associazione Onlus San Vincenzo De Paoli, ma anche grazie alla preziosa collaborazione del parroco cittadino, Don Emanuele, e di Last Minute Market (Spin Off dell’Università di Bologna, fondata dal professor Andrea Segré, Preside della Facoltà d’Agraria). L’obiettivo è il recupero dei beni alimentari rimasti invenduti per ragioni diverse, ma ancora perfettamente salubri, che vengono messi a disposizione ad enti caritativi del territorio. Per rendere possibile tutto ciò occorre attivare un servizio di tipo logistico che consenta di non sprecare nemmeno il tempo, in modo tale da consegnare la merce prima possibile ai beneficiari. I vantaggi sono molteplici: per l’impresa, che donando gli invenduti riduce i costi di smaltimento dei rifiuti e può trarre vantaggi fiscali; per chi li consuma, ovvero chi è assistito dagli enti no profit; per le istituzioni pubbliche, che traggono benefici di carattere ambientale e sociale, vedendo diminuire il flusso degli scarti e migliorando l’assistenza alle fasce deboli della società. In questo modo si crea una rete solidale che fa assumere al bene invenduto un valore socio-assistenziale, oltre che relazionale. E’ un modo per coniugare le esigenze delle imprese con quelle del no profit, realizzando un’iniziativa di elevato valore etico e morale che contribuisce inoltre a sensibilizzare l’opinione pubblica al problema della riduzione degli sprechi. Mangiamo gli Sprechi è ufficialmente partito dal 27 maggio 2010 presso la catena Il Gigante: il progetto prevede un fase di start up, in cui i ritiri sono programmati una vota alla settimana, mentre a regime i ritiri saranno quotidiani. In soli tre giorni sono stati recuperati 120 kg di ortofrutta e 40 kg di prodotti da forno per un valore di 560 €. Per ottenere questi risultati è stata approntata un’organizzazione logistica coordinata da Last Minute Market e dal punto vendita per fare si che gli enti no profit del territorio di Castano Primo ricevano i prodotti in tempo utile per il loro utilizzo. Per il momento, come detto, a beneficiare dei prodotti è la San Vincenzo De Paoli Onlus che assiste circa 200 persone in condizione di disagio sociale.

Rispondi