meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 25°
Lun, 10/08/2020 - 22:20

data-top

lunedì 10 agosto 2020 | ore 23:26

"Bene richiesta commissario"

Schiume nel Naviglio, l'intervento di Andrea Azzolin, presidente di Gioventù Nazionale (movimento giovanile di Fratelli d’Italia) delle sezioni Castanese, Abbiatense e Magentino.
Territorio - Gioventù Nazionale (Foto d'archivio)

"Apprendo con soddisfazione che il sindaco di Turbigo Christian Garavaglia e l’Amministrazione comunale abbiano deciso di scrivere una lettera al presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, per risolvere la questione schiuma del Naviglio": commenta Andrea Azzolin, presidente di Gioventù Nazionale (movimento giovanile di Fratelli d’Italia) delle sezioni Castanese, Abbiatense e Magentino. "Il Naviglio Grande è luogo d’interesse centrale per il turismo del nostro territorio ed anche molti giovani, ogni giorno, percorrono l’Alzaia turbighese. È, quindi, doveroso fare chiarezza sulla vicenda: in primo luogo garantendo la salute dei cittadini e del nostro territorio, oltre che il decoro del nostro bel Comune". Continua lo stesso Azzolin: "La richiesta formulata dall’Amministrazione comunale ci sembra la più sensata: la nomina di un commissario straordinario che possa, una volta per tutte, cercare una soluzione al problema. A Turbigo si cercano soluzioni concrete, il sindaco ha annunciato che sono state commissionate anche delle analisi in autonomia, per dare delle risposte alla cittadinanza. È motivo di soddisfazione personale, in quanto turbighese, e di tutti i nostri ragazzi sapere che nel territorio ci siano Amministrazioni che, oltre i proclami, agiscano nel segno del "fare" con azioni di buona Amministrazione".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi