meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia 19°
Sab, 15/06/2024 - 12:50

data-top

sabato 15 giugno 2024 | ore 13:14

Le indicazioni per il Coronavirus

Il Comune di Turbigo ha preparato, riprendendo le indicazioni a livello nazionale, un memorandum con i consigli da seguire. Distribuito in negozi, farmacie, ambulatori, ecc...
Turbigo - Il promemoria preparato dal Comune di Turbigo

Come si dice 'repetita iuvant'. E mai come in certe e particolari situazioni è importante e fondamentale farlo. Così ecco che, accanto alle specifiche e mirate indicazioni, a livello nazionale, che ormai da giorni stanno circolando per salvagurdare e tutelare il più possibile la cittadinanza, il Comune di Turbigo ha deciso di attivarsi anche in 'proprio' con un ulteriore memorandum, dove sono contenuti i comportamenti da seguire per quanto concerne il Coronavirus. "Abbiamo voluto fare questo ennesimo passo per venire incontro il più possibile alla popolazione e rispondere alle domande e ai dubbi che i cittadini possono avere ed hanno manifestato - commenta l'assessore Mattia Chiandotto - Le indicazioni sono le medesime che sono state diffuse dagli organi competenti per tutta la Regione e per il territorio italiano. Noi, come Amministrazione comunale, abbiamo fatto preparare dei volantini che sono stati distribuiti negli esercizi commerciali, nelle farmacie, negli ambulatori medici e sono a disposizione negli uffici comunali". Nello specifico, differenti i punti del promemoria: innanzitutto che cos'è (il Coronavirus identificato a Wuhan, in Cina, per la prima volta alla fine del 2019 è un nuovo ceppo virale che non è stato precedentemente mai identificato nell'uomo. E' stato chiamato SARS-CoV-2 e la malattia respiratoria che provoca è COVID-19); quindi quali sono i sintomi (come per le altre malattie respiratorie, il nuovo coronavirus può causare sintomi lievi come raffreddore, mal di gola, tosse e febbre oppure sintomi più severi quali polmonite e difficoltà respiratorie), ancora cosa fare in caso di sintomi (coloro che riscontrano sintomi influenzali o problemi respiratori non devono andare in pronto soccorso, ma devono chiamare il numero 800 894545, che valuterà ogni singola situazione e spiegherà che cosa fare. Per informazioni generali chiamare il 1500, il numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute), passando, poi, dalla domanda colpisce solo gli anziani o anche i giovani (colpisce persone di ogni età; le persone anziane e quelle con malattie preesistenti, quali ad esempio asma, malattie cardiache, ecc..., sembrano essere più vulnerabili. Per tutti è consigliato proteggersi curando l'igiene delle mani e delle vie respiratorie (starnutire o tossire in un fazzoletto, gettare i fazzoletti usati in un cestino chiuso). E, infine, spazio ad alcune semplici regole da tenere: lavarsi spesso le mani, evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute, non toccarsi occhi, naso o bocca con le mani, coprire bocca e naso se si starnutisce o tossisce, pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol, usare la mascherina se si sospetta di essere malato o si assistono malati, non prendere farmaci antivirali né antibiotici (a meno che non siano prescritti dal medico), i prodotti 'made in China' e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi e gli animali da compagnia non diffondono il virus.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi