meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 30°
Gio, 18/07/2024 - 11:50

data-top

giovedì 18 luglio 2024 | ore 12:46

Di pomeriggio... alla Madonna di Grée

Caldo o freddo, non fa differenza, perché l'appuntamento ogni giorno è sempre al santuario al confine tra Castano e Sant'Antonino. Un punto di riferimento per tutto il territorio.
Castano / Lonate - Ogni giorno tante le persone alla Madonna di Grée

Estate o inverno, primavera oppure autunno, alla fine, non fa differenza, perché l’appuntamento è sempre alla stessa ora (dalle 13.30) e si sta lì, assieme, per l’intero pomeriggio. Un luogo di fede, tradizione e storia, ma anche e soprattutto un punto di riferimento: il santuario della Madonna di Grée , oppure semplicemente la Madonna di Grée (come la chiamano tutti), là alla periferia di Castano (al confine con la frazione lonatese di Sant’Antonino)... arrivano praticamente da ogni parte del territorio (pensionati, adulti, pure giovani e bambini, uomini e donne), i saluti, quattro chiacchiere, la visita alla chiesa, i momenti di preghiera, una partita a carte, ecc… prima di tornare a casa, per ritrovarsi il giorno successivo. Non solo, però, perché qualche anno fa, su indicazione dell’allora prevosto castanese, don Giuseppe Monti, hanno dato vita anche ad una vera e propria associazione, gli ‘Amici del Santuario della Madonna di Grée’ (così si chiama), che ha il compito di aprire e chiudere il santuario (le offerte raccolte vengono successivamente date alla parrocchia) e si occupa degli interventi di pulizia e sistemazione dell’area. “Non ci sbagliamo se diciamo che per ciascuno di noi questo luogo è una seconda casa – racconta il segretario Pierluigi Gambaro – Sono davvero tantissime le persone che quotidianamente vengono qui (da Castano, Sant’Antonino, Lonate Pozzolo, Magnago, Buscate, Vanzaghello e Turbigo), per non parlare dei numeri del gruppo cresciuti di volta in volta. Oggi, ad esempio, abbiamo 92 iscritti con 7 componenti del consiglio direttivo”. Caldo o freddo, insomma, sono sempre là, all’esterno o nella struttura al coperto realizzata per ripararsi durante i periodi freddi. “E’ stato creato, inoltre, uno spazio con i giochi per i bimbi – continua Gambaro – e, allora, ecco che verso la fine dell’anno scolastico, pure alcune scuole portano i piccoli alunni per far trascorrere loro qualche ora di svago e serenità". Senza dimenticare gli appuntamenti fissi del calendario annuale. "Il secondo martedì del mese (esclusi novembre, dicembre, gennaio e febbraio), infatti, c’è il momento di preghiera con l’attuale parroco castanese, don Piero Visconti, ancora a maggio abbiamo la chiusura del mese dedicato alla Madonna, passando la preghiera per gli ammalati prima di Natale ed arrivando al clou, il 5 agosto, con la festa della Madonna della Neve, una giornata intera tra fede, pranzo, condivisione e intrattenimento”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi