meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Mer, 01/12/2021 - 23:20

data-top

domenica 05 dicembre 2021 | ore 21:41

Illuminazione stradale per una maggiore sicurezza

Cuggiono - Ingresso paese da via Magenta

Da sempre la sicurezza è un punto cardine in una comunità e spesso la sicurezza va a braccetto con la viabilità. Ecco perché il nostro occhio critico oggi si focalizza su un'altra questione importante del territorio cuggionese: l'illuminazione pubblica. Con la nascita della superstrada che congiunge i nostri paesi all'aeroporto di Malpensa, abbiamo assistito all’installazione di nuovi punti luce, in prossimità dei collegamenti di ingresso alla stessa, e non poteva essere altrimenti visto che le zone in questione sono prettamente agricole e quindi prive di luce. Ma per il nuovo che arriva, capita che il vecchio venga dimenticato, ed entrano così in gioco i cittadini solerti, pronti a riferire qualche disagio: strade poco illuminate, che creano problemi la sera, quando si torna a casa con un po' di timore del buio, e di questi tempi non si è mai troppo sicuri. A volte anche i tratti nuovi però sembrano non essere a norma: è il caso della segnalazione di alcuni cuggionesi residenti in via Magenta, i quali lamentano che la nuova rotonda sulla strada tra Cuggiono e Casate, costruita come collegamento alla superstrada dispone di lampioni nuovi di zecca, ma che sono però sempre spenti. Si tratta di una mancanza del Comune, della Provincia, o di un guasto perenne da attribuire all'Enel? Purtroppo nessuno lo sa, perché i cittadini che hanno evidenziato il problema si sono visti rimbalzare da una parte all'altra, con il risultato che la questione resta ancora oggi in sospeso. E come è facile intuire, una strada buia è sinonimo di pericolo non solo per la circolazione delle auto ma soprattutto per veicoli a due ruote o pedoni.
Problema analogo anche a Castelletto, dove ci sono alcune zone soggette ad un'illuminazione limitata. "Spesso la sera c'è da aver paura a tornare a casa a piedi, se si pensa a persone un po' anziane che non hanno a disposizione mezzi di trasporto - confida un residente di Castelletto - Con tutto quello che capita, avremmo proprio bisogno di strade più luminose; basterebbe aggiungere qualche lampione nei punti giusti per sentirci più sicuri”.
Provvedimenti pare siano stati adottati in passato a favore della sicurezza: monitoraggio della microcriminalità e potenziamento della sorveglianza con le telecamere, ma è vero però che la tutela del territorio cittadino deve partire anche dalle strade, che devono essere totalmente sicure e di conseguenza disporre di un'adeguata illuminazione. Il sentirsi parte integrante di una comunità ha fondamento a partire dalla tranquillità con cui un cittadino vive il proprio paese: un invito a riflettere per porre le basi a favore di un futuro più sereno.  

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi