meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 11°
Gio, 17/10/2019 - 03:20

data-top

giovedì 17 ottobre 2019 | ore 04:25

L'olocausto da 'cronisti'

I ragazzi delle classi quinte della Primaria di Magnago e Bienate in visita al Memoriale della Shoah. Poi realizzano dei testi che mettono su un cartellone che regalano al sindaco.
Magnago - Le classi quinte della Primaria al Memoriale della Shoah

L'emozione e la curiosità negli occhi. L'attenzione e la concentrazione nella testa e nei cuori e poi quell'idea di trasformare quanto imparato poco prima in qualcosa di più di una visita. Perché l'esperienza è stata certamente forte e commovente e, allora, dopo un momento di riflessioni, dove ciascuno ha manifestato il suo disappunto per i terribili eventi accaduti, ben presto dalle parole si è passati, appunto, ai fatti. Via, insomma, i panni degli studenti ed ecco che le classi quinte della scuola Primaria di Magnago e Bienate hanno deciso di vestire quelli di 'cronisti per un giorno' per scrivere e raccontare l'olocausto. "Tutto parte il 3 aprile scorso - raccontano dall'istituto scolastico - quando i ragazzi si sono recati al Memoriale della Shoah di Milano. Una volta arrivati lì, infatti, una guida ci ha Magnago - I testi sul cartellone realizzato dagli alunni mostrato gli orribili avvenimenti successi durante la Seconda Guerra Mondiale e ciò che ha dovuto subire il popolo ebraico. Ci siamo soffermati davanti al muro con la scritta 'Indifferenza', quindi i vari punti dell'importante struttura, il binario 21, ecc... fino alla figura di Liliana Segre, sopravvissuta al campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Un'esperienza davvero forte e commovente, tanto che gli stessi alunni, tornati a scuola hanno voluto rendere ancora più significativa la visita". E l'idea, come detto, è stata diventare 'cronisti per un giorno' e scrivere alcuni testi, sotto forma di cronaca, che hanno raccolto su un cartellone e che hanno, poi, regalato (ieri, 23 maggio) al sindaco Carla Picco, durante un incontro in biblioteca. "Un gesto voluto fortemente dagli stessi allievi - concludono - Perché se siamo potuti andare al Memoriale della Shoah è stato grazie all'Amministrazione comunale ed al primo cittadino magnaghese che hanno organizzato e sovvenzionato l'uscita".

Rispondi