meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Ven, 21/02/2020 - 09:50

data-top

venerdì 21 febbraio 2020 | ore 10:12

L'Inveruno si mette alla prova a Novara

Aspettando la sfida contro l'Arconatese di domenica pomeriggio, la squadra di mister Matteo Andreoletti scende in campo per un'amichevole di lusso contro i piemontesi.
Sport - Inveruno in amichevole contro il Novara

Presentarsi ad uno dei derby più sentiti, dopo aver rimediato una brutta sconfitta casalinga all’esordio in Campionato, non è il massimo. Eppure l’Inveruno non ha intenzione di deludere nuovamente, nonostante l’Arconatese, prossima avversaria dei gialloblù, sia una formazione tutt’altro che semplice da affrontare, come dichiarato dal tecnico Matteo Andreoletti al termine dell’amichevole di giovedì, disputata nel Centro Sportivo di Novarello, contro il Novara. "Quello di domenica è un derby e l’Arconatese penso che sia la migliore degli ultimi anni con un reparto offensivo straordinario per questa categoria. Noi veniamo da una sconfitta e dobbiamo riscattarci; sappiamo che non sarà semplice perché è un derby e non basteranno le qualità tecniche e tattiche, ma ci vorrà anche tanto cuore". A meno di tre giorni dalla delicata sfida, quindi, il giovane allenatore ha potuto testare ulteriormente la condizione fisica dei suoi ragazzi, contro un Novara ancora a secco di partite in campionato, complici le note vicende sulla questione ripescaggi. Al termine dei 90 minuti i piemontesi si sono imposti per 2 a 0. Dall’Inveruno tante risposte positive, in un primo tempo in cui, con molti titolari in campo, la differenza di categoria non si è percepita. Nella ripresa Andreoletti ha mandato sul terreno di gioco diversi giovani ed il Novara ha preso il sopravvento, schiacciando i gialloblù per lunghi tratti nella propria metà campo.

MISTER ANDREOLETTI: "UN TEST IMPORTANTE"

˝Questo contro il Novara è stato un bella amichevole. Per noi è stato un piacere ed un onore essere venuti a giocare contro una formazione di categoria superiore, con dei valori ovviamente più importanti dei nostri. Ho visto una buona squadra; è chiaro che a tratti devi difenderti e ripartire, perché loro hanno più qualità, però abbiamo finito il secondo tempo con tanti giovani e penso che per loro sia stato un motivo di orgoglio giocare contro certi calciatori che, per anni, hanno militato anche in Serie A e B. Da parte nostra un test più che positivo. Il risultato mi interessava poco, bensì volevo vedere un buon atteggiamento, con lo spirito giusto e l’ho visto. Ora testa all’Arconatese: ho ancora a disposizione un paio di allenamenti e valuterò attentamente le soluzioni migliori per la sfida di domenica". Insomma, dopo la prova in terra piemontese, il mister ha concesso un giorno di riposo ai suoi uomini, con la ripresa degli allenamenti fissata per la giornata di sabato. Fare punti ad Arconate è fondamentale e nella testa del tecnico un altro passo falso non è ammesso.

Rispondi