meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 20°
Lun, 15/07/2024 - 03:50

data-top

lunedì 15 luglio 2024 | ore 04:00

La Serena 'chiude bottega'

Dopo 55 anni di attività è arrivato il momento della meritata pensione per la storica commerciante di Casate. Tanti ricordi legati al negozio in centro alla frazione.
Casate - La Serena va in pensione

In 55 anni…ne sono state mangiate tante di pagnotte! Ma purtroppo è giunto il momento di abbassare per sempre la serranda dello storico negozio ‘di Serena’, la rivendita di pane e alimentari di Casate. ‘Serena’ è da sempre stata un punto di riferimento per tutti i compaesani sia per fare la spesa sia come punto di ritrovo per scambiare quattro chiacchere. Posizionata in centro alla frazione, vicino alla chiesa e all’oratorio, la bottega è stata frequentata da molteplici generazioni di massaie e di ragazzi che vi fanno merenda. Ogni persona cresciuta a Casate ha qualche bel ricordo legato al negozietto… le caramelle, andare a fare la spesa per conto della nonna, l’urgenza di comprare qualcosa all’ultimo minuto (da Serena si troverà sicuramente!), le chiacchierate, le anteprime sulle notizie di paese e anche la distribuzione delle copie gratuite di ‘Logos’. Ma dal prossimo agosto la serranda verrà sigillata e il negozio andrà a far parte della storia locale con tutto un carico di nostalgia e dispiacere. Dispiaciuta è anche la storica proprietaria Serena Pisoni che ha gestito (con il marito e i figli) l’esercizio commerciale. “Mi mancherà tanto questo lavoro, lo faccio da sempre” - ci ha detto Serena, ma ormai i figli lavorano altrove e a 77 anni è ora del meritato riposo. Era infatti il 1° aprile 1963 quando suo marito Gaetano Garavaglia aprì in frazione una pasticceria a produzione propria con la vendita del pane proveniente dal forno di famiglia a Bernate. Serena, originaria di Malvaglio, ha fin da subito cominciato a lavorare nella bottega che, alla scomparsa del marito, è diventata solo rivendita. Dopo 55 anni di attività il negozio ‘va in pensione’ e la comunità non può far altro che ringraziare Serena per un abbondante mezzo di secolo di pane… e simpatia.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi