meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Lun, 29/11/2021 - 04:20

data-top

lunedì 29 novembre 2021 | ore 04:08

Tredici volte... 'Teatrando'

Dedizione, emozioni, intensità: questo è il mondo del teatro che con la rassegna 'Teatrando 2016' ha saputo ancora una volta catturare le attenzioni dei magentini.
Foto Teatrando II.jpg

Si è conclusa anche la tredicesima edizione di 'Teatrando 2016 – Laboratori allo scoperto', un evento di carattere teatrale che ha dato la possibilità agli istituti del magentino, prevalentemente scolastici ma in occasione dell’ultimo appuntamento anche ospedalieri (unità psichiatrica dell’ospedale di Magenta), di esprimersi in una sorta di competizione a colpi di copioni e parole. La lunga serie di incontri è iniziata il 24 maggio per concludersi domenica 26 giugno ed hanno preso parte gran parte delle scuole superiori del magentino, tra cui è l’I.I.S.I. Einaudi ed IPSIA L. Da Vinci, il liceo scientifico D. Bramante, il liceo S. Quasimodo e, per quanto attiene i partecipanti non “scolastici”: l’Unità psichiatrica dell’ospedale di Magenta ed il gruppo teatrale 'M.u.r.i.'. Gli spettacoli sono stati molteplici e di differente carattere come emerge dai titoli: il 24 maggio è stata la volta del liceo classico con 'C.S.I. Olympus', il 7 giugno con il liceo Bramante è stato presentato '50 6 Sfumature di Pirandello', il 9 giugno è stato messo in scena 'Non è una tragedia ma tante' a cura del liceo classico-linguistico e musicale S. Quasimodo, il 14 e 15 giugno si è presentato l’istituto L. Einaudi e l’IPSIA l. Da Vinci con 'E poi mi tolsero il naso'. A seguire, il 22 giugno è stata la volta dell’Unità psichiatrica dell’ospedale magentino con 'Rischiatutto, per un pugno di riso' e, infine, a chiudere in bellezza è stato il gruppo M.u.r.i. con lo spettacolo 'Akei S.p.A., cavalli a domic’illio'. Che dire dunque, un evento estremamente divertente e al contempo interessante che giunto ormai alla tredicesima edizione continua comunque a sorprendere i foltissimi pubblico ogni anno presente. Bisogna dire che ogni singolo artista nel recitare la propria parte, è riuscito nel modo più assoluto a trasmettere emozioni e messaggi importanti, il tutto, come se non già abbastanza arduo, in un clima di percepibile amenità. Aspetto che ha certamente contribuito a rendere tutti gli spettacoli semplicemente straordinari e unici.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Rispondi