meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 20°
Sab, 13/08/2022 - 01:20

data-top

sabato 13 agosto 2022 | ore 02:12

Cresce l'oculistica in ospedale

L’Azienda Ospedaliera di Legnano potenzia l’Oculistica a Cuggiono. Da marzo, nel nosocomio di via Badi, verranno effettuate due sedute operatorie settimanali.
Cuggiono - Oculistica in ospedale

L’Unità Operativa di Oculistica di Legnano nella metà del 2014 ha messo a punto un programma di espansione dell’attività ambulatoriale e chirurgica, presso il presidio Ospedaliero di Cuggiono. Questo nuovo servizio rientrava in una scelta strategica aziendale in linea con i nuovi criteri di Sanità di Regione Lombardia: portare l’offerta sempre più vicino ai cittadini e contenere il più possibile i tempi di attesa, che sono per le visite oculistiche notoriamente dilatati.

ORGANIZZAZIONE E CONSEGUIMENTO DELL'OBIETTIVO

Dopo una rigorosa riorganizzazione delle attività e l’acquisizione di tutto lo strumentario necessario, nel mese di luglio 2014 è iniziata l’attività di pre-ricovero e dall’ottobre successivo quella ambulatoriale. Qualche dato: dall’attivazione dei servizi a oggi, le visite ambulatoriali sono state superiori a 300, mentre i pre-ricoveri hanno oltrepassato il centinaio; da ottobre 2014, quando sono cominciate le sedute operatorie, sono stati realizzati oltre una sessantina di interventi.
L’attività è coordinata dal Dottor Giuseppe Trabucchi (Direttore dell’Unità Operativa di Legnano) e si prevede già dal mese di marzo 2015 un regime di due sedute operatorie settimanali, principalmente per intervento di cataratta, iniezioni intravitreali, e degli annessi oculari (patologia palpebrale). L’inserimento dell’attività di chirurgia oculare nell’Ospedale di Cuggiono, dove non era mai stata praticata, potrebbe sembrare un semplice “esercizio organizzativo” ma in realtà si è trattato di una vera e propria sfida. La chirurgia dell’occhio, infatti, prevede l’acquisizione di protocolli operativi molto rigidi da parte di tutti coloro che collaborano all’azione chirurgica, rendendo loro necessario un complesso periodo di preparazione all’utilizzo di una strumentazione molto sofisticata. Per tale motivo il personale di sala è stato addestrato presso il blocco operatorio dell’Ospedale di Legnano. Lo sforzo organizzativo ha coinvolto quindi medici e infermieri di entrambi gli Ospedali che, insieme, hanno seguito un percorso formativo di altissimo livello. Tutto il personale, dagli uffici amministrativi alle direzioni mediche, dai Dirigenti infermieristici ai tecnici, ha contribuito alla realizzazione di quanto ci si era prefissati. Sebbene la grande novità sia l’inizio dell’attività chirurgica, non bisogna sottovalutare il significato della nuova attività ambulatoriale: oggi Cuggiono offre visite oculistiche, esami del campo visivo, biomicroscopia corneale; in un vicino futuro anche esami OCT (ovvero la Tomografia ottica computerizzata, un esame diagnostico non invasivo che permette di ottenere delle scansioni della cornea e della retina, e consente di individuare le maculopatie) e trattamenti laser delle malattie retiniche. In questi mesi si è lavorato tanto e oggi si vogliono portare i risultati. L’attività oculistica ambulatoriale e chirurgica offre senz’altro un grande vantaggio a tutta la popolazione del Cuggionese e del Castanese. Pensiamo solo alle persone anziane: invece di spostarsi verso l’Ospedale di Legnano possono (per esempio per gli interventi di cataratta) usufruire di un Ospedale più vicino al loro domicilio, che ha caratteristiche di accoglienza tutte sue particolari e che sono, da sempre, molto gradite da tutti (anche dal Direttore generale).

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi