meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 20°
Dom, 25/08/2019 - 07:20

data-top

domenica 25 agosto 2019 | ore 07:36

Cavezzo riparte con un sorriso

Cavezzo riparte con un sorriso.04

Cavezzo, uno dei caratteristici paesi della provincia di Modena, divenuto tristemente alla ribalta per il terribile terremoto di maggio e giugno scorsi, torna a sorridere. Nonostante siano trascorsi diversi mesi da quelle terribili scosse la situazione è ancora complessa. Molti gli sfollati che ancora vivono quotidianamente nelle tendopoli allestite, diversi, in attesa delle verifiche e delle opportune sistemazioni, in camper o strutture prefabbricate vicino alla propria casa. E così i ragazzi, il futuro di Cavezzo. Un coloratissimo gruppo di clown, più di una ventina, li ha incontrati sabato 6 ottobre nella loro ‘scuola’. Qualche tenda adibita a classe, i banchi, la lavagna. Il desiderio di normalità diventa un diritto soprattutto per i più piccoli, che maggiormente hanno risentito di questo disastro. Nell’attesa di una struttura prefabbricata, mentre le giornate diventano più fredde e la nuova scuola viene costruita, i ragazzi delle elementari, medie e superiori, si alternano per sezioni a partecipare alle lezioni nelle varie strutture allestite. Appena scesi dal pullman, subito le quattro classi di quinta elementare si sono avvicinate al gruppo, scrutando curiosi quei buffi personaggi. Un camice bianco con personaggi dei cartoni animati, fiori, farfalle, arcobaleni e animaletti, e un naso rosso, per questi ‘dottori’ speciali. Nel tempo libero i volontari dell’Associazione ‘Il Pianeta dei Clown’ di Novara, così come diverse associazioni, si recano in vari ospedali, case di riposo per portare sorrisi, colori, risate. E così si sono organizzati per ‘dare una mano’ anche a queste persone e a questi bambini in difficoltà. Con una camminata per la città di Novara si sono raccolti i soldi necessari per regalare una LIM, una lavagna interattiva multimediale, quotidianamente usata nelle classi della scuola, venuta giù come carte da gioco sistemate male. Hanno trascorso qualche ora insieme a queste classi e alle loro insegnanti, giocando con la magia, con le filastrocche, modellando palloncini, con le bolle di sapone. Tutti si sono divertiti molto e il colorato gruppo di clown, tornando a casa, dal pullman osservava commosso le case crollate, le pareti sventrate, i tetti sbriciolati, le numerose crepe, e pensava commosso a quei bambini che sono tornati a sorridere e a sperare.

Rispondi