meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, pioggia
Sab, 03/12/2022 - 15:50

data-top

sabato 03 dicembre 2022 | ore 16:58

"La sicurezza, una priorità"

Grande attenzione al territorio. Amministrazione comunale e Polizia locale, insieme, per attività e servizi di controllo e monitoraggio. I dati del 2011.
Magnago - Polizia locale e Amministrazione in campo per la sicurezza

Sei agenti più il comandante, tre auto, due moto e anche due biciclette. La parola d’ordine è, certamente, “sicurezza”. E, proprio, la sicurezza è una delle priorità dell’Amministrazione comunale di Magnago. “Insieme al sociale – precisano il sindaco Ferruccio Binaghi, il vicesindaco Paolo Bonini e l’assessore Marco Pellegatta – Due temi importanti, verso cui massima è l’attenzione, sia a livello di organico, sia per quanto concerne mezzi e apparecchiature a disposizione. Oggi, infatti, al nostro comando di Polizia locale ci sono tre auto, di cui due, veri e propri uffici mobili, ecologiche e che hanno montate telecamere anteriori e posteriori, alle quali si aggiungono, appunto, i due velocipedi e altrettante motociclette”. Quindi, la videosorveglianza, ben 27 apparecchi dislocati in vari punti della città e, ovviamente, l’importante lavoro che, quotidianamente, svolgono il comandante William Viola ed i suoi uomini. “Un’attività a 360 gradi – continua il primo cittadino magnaghese – durante il giorno, contemporaneamente, la sera o con il prolungamento del normale orario di servizio”. Così, ecco che significativi sono stati i risultati ottenuti anche nel 2011. In calo gli incidenti stradali, 13 in totale, e più di 4 mila i veicoli controllati, con oltre 1300 violazioni e 1000 punti decurtati dalle patenti. “Tra le principali sanzioni – spiega il comandante Viola – ci sono l’uso del telefono cellulare alla guida ed il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza: rispettivamente 55 violazioni nel primo caso e 44, invece, nel secondo. Ancora, 65 le mancate revisioni, 13 le patenti scadute e 5 i veicoli privi di assicurazione”. Non solo la circolazione stradale, però: di pari passo, ci sono, infatti, il commercio, con le verifiche alle varie aziende (quelle, già, presenti, e le nuove), gli accertamenti sui cittadini di origine extracomunitaria (documenti, residenze, ospitalità) ed i servizi specifici e mirati in ambiti e campi differenti. “Nel 2012 – conclude William Viola – si continuerà con una presenza attiva e costante, nei centri abitati e in periferia. Poi, l’educazione stradale e, quindi, un lavoro di sensibilizzazione verso i giovani e i loro genitori per quanto concerne i ciclomotori. Si è notato, infatti, che dal punto di vista dei patentini, la situazione è positiva, mentre le maggiori problematiche si hanno per marmitte o specchietti, in molti casi non conformi con quelle che sono le norme del codice della strada”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Rispondi