meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 30°
Lun, 15/07/2024 - 19:50

data-top

lunedì 15 luglio 2024 | ore 20:33

Il 60° di Mons. Masperi

Grande festa per il buon pastore monsignor Paolo Masperi: 60 anni di sacerdozio tra saggezza ed ironia con lo sguardo verso il Cielo e le mani pronte a fare e sostenere.
Mesero - Le celebrazioni

Grande festa per il buon pastore monsignor Paolo Masperi: 60 anni di sacerdozio tra saggezza ed ironia con lo sguardo verso il Cielo e le mani pronte a fare e sostenere. Il sacerdote, attuale rettore del Santuario Diocesano della Famiglia di Mesero, ha raggiunto questo splendido traguardo attorniato dai tanti che gli vogliono bene e lo stimano come persona e prete. Due gli appuntamenti per rendere grazie al Signore per il dono di don Paolo e per il suo lungo e ricco ministero: la festa è cominciata giovedì 27 giugno (anniversario dell’ordinazione sacerdotale avvenuta proprio in quella data nel 1964 ad opera dell’arcivescovo milanese Giovanni Colombo) con l’adorazione eucaristica e la santa messa solenne officiata dal parroco di Inveruno don Marco Zappa e si è chiusa domenica 30 giugno con il santo rosario in Santuario e la celebrazione eucaristica nella chiesa parrocchiale di Mesero. Sull’altare tanti sacerdoti amici e conoscenti, tra cui monsignor Flavio Pace (Arcivescovo titolare di Dolia e Segretario del Dicastero per la promozione dell’unità dei cristiani) che è stato suo giovane coadiutore ad Abbiategrasso. Sulle panche tante persone: collaboratori, ex-parrocchiani, conoscenti e parenti che in don Paolo hanno trovato una guida spirituale, un amico sincero, un compagno di viaggio. Nei ricordi ricchi di aneddoti dell’omelia di monsignor Pace e in quelli espressi dai parrocchiani di eri e oggi, è emersa infatti la figura di un attento pastore di anime, punto di riferimento per tanti fedeli e sacerdoti, vulcano di iniziative spirituali e pratiche, instancabile educatore rivolto ai piccoli, alle famiglie, ai lavoratori, ai bisognosi, ai pellegrinaggi. In 60 anni di sacerdozio monsignor Masperi ha incontrato tante realtà in luoghi diversi: viceparroco a Pontelambro, ha poi servito le comunità di san Giuliano Milanese, Civesio-Viboldone, Gallarate, Cologno Monzese e Abbiategrasso; si è occupato della pastorale del lavoro nella zona di Monza, è stato assistente nazionale dell’Associazione Famigliari del Clero e nominato cappellano di Sua Santità nel 1996. Anche il Comune di Mesero, nella persona del Sindaco Davide Garavaglia, ha omaggiato con una targa commemorativa il sacerdote che da dieci anni si occupa del Santuario della Famiglia. Il ministero di monsignor Masperi prosegue infatti instancabile accogliendo i pellegrini e promuovendo la santità laicale presso il Santuario dedicato a santa Gianna. Proprio lui che, classe 1940 magentino d’origine, santa Gianna l’ha conosciuta di persona in chiesa e in particolare durante le vacanze parrocchiali; di questo legame rimane anche una splendida foto dove un don Paolo bambino e la santa si prendono per mano durante una passeggiata in villeggiatura. L’organizzazione della festa ha coinvolto tante persone che si sono occupate della parte spirituale, pratica e conviviale dei ricchi rinfreschi; don Paolo ha voluto ringraziare tutti per l’impegno, la vicinanza e la preghiera donando l’immagine ricordo di Gesù buon pastore.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento